umidità di risalita

Come si riconosce l’umidità di risalita e quali rimedi adottare

I problemi legati all’umidità sono molto frequenti in un gran numero di immobili. Che si tratti di cantine, garage, o anche di appartamenti, non è raro notare macchie di umidità sui muri.
Oltre che provocare problemi di tipo strutturale, l’umidità può portare alla formazione di muffe, che rendono gli ambienti insalubri, causando reazioni allergiche o problemi respiratori di vario tipo.
umidità di risalita
In particolare, l’umidità di risalita può essere difficile da notare, e quando il problema è palese potrebbe essere troppo tardi per adottare interventi efficaci. Ecco perché bisogna prestare particolare attenzione a quest fenomeno, cercando di agire il più presto possibile.

Da cosa deriva l’umidità di risalita?

L’umidità di risalita è un fenomeno che ha cause strutturali.
Quando il terreno su cui poggia un edificio è particolarmente umido, può capitare che l’acqua al suo interno penetri nei muri. Questi infatti hanno un proprio grado di porosità, che varia a seconda del materiale di cui sono composti. Anche nel caso di murature con porosità molto bassa è inevitabile che col tempo l’umidità si infiltri nei minuscoli canali che le attraversano. Riempiendoli, l’acqua risale letteralmente lungo il muro. Ciò può provocare non solo macchie, ma anche spaccature nelle pareti o rigonfiamenti nell’intonaco.
A lungo andare, l’umidità che ristagna all’interno del muro può mettere a rischio anche le strutture portanti interne.

Come accorgersene?

L’umidità di risalita si manifesta principalemente con la presenza di macchie sui muri. Per essere sicuri di aver a che fare con un fenomeno di questo tipo, è importante rivolgersi a un tecnico o a una ditta specializzata, che effettuerà dei rilievi specifici. Nella maggior parte dei casi si tratta di prelevare una porzione di muro e valutare la percentuale di umidità contenuta al suo interno (con un metodo che viene definito “ponderale”). In questo modo è possibile capire se si tratta effettivamente di umidità di risalita o di un semplice problema di condensa superficiale.

Per applicare efficacemente i rimedi per l’umidità di risalita bisogna infatti fare attenzione a non confonderla con altri tipi di umidità, che hanno cause diverse e quindi vanno affrontate con metodi specifici.
La condensa, ad esempio, deriva dalla differenza di temperatura che si crea tra ambiente interno ed esterno, e si presenta soprattutto in inverno.
L’umidità da infiltrazione laterale, invece, è causata dalla pioggia, che può impregnare i muri.

Come risolvere il problema?

Trattandosi di un problema strutturale, le soluzioni per l’umidità di risalita consistono nel rivolgersi a tecnici specializzati.
Il fai da te è inutile, in questo caso, perché servono conoscenze specialistiche dei materiali e delle loro caratteristiche.

I rimedi per l’umidità di risalita consistono nel creare della barriere chimiche per impermeabilizzare i muri dall’interno.
Il sistema Murprotec, ad esempio, garantisce la risoluzione del problema praticando dei fori nelle mura e iniettandovi delle resine siliconiche impermeabilizzanti che impediscono all’acqua di penetrare nei capillari. In questo modo, il problema viene risolto alla radice. L’umidità non potrà più infiltrarsi nelle mura, senza alcuna possibilità di ricomparsa anche a distanza di anni.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *