Il primo rasoio elettrico philips, il modello Philishave 7730/6, fu immesso sul mercato americano nel lontano 1939.

Da allora le cose sono molto cambiate ed i rasoi elettrici sono diventati strumenti tecnologici molto differenziati, capaci di soddisfare le esigenze di ogni tipo di pelle.

Per acquistare consapevolmente bisogna però conoscere le varie caratteristiche tecniche e strutturali di questi piccoli, ma complessi, strumenti per la rasatura.

SOMMARIO

5 fattori per selezionare il miglior rasoio elettrico per le proprie esigenze

testina rasoio elettrico

Come accennato, il rasoi da barba elettrici possono avere caratteristiche molto differenziate, che li rendono più adatti a pelli sensibili o alla semplice regolazione di barbe da veri vichinghi.

Per non avere brutte sorprese e garantirsi una pelle liscia come quella di un dodicenne basta guardare alcune caratteristiche strutturali e funzionali del rasoio: il tipo di testina, forma e peso, il tipo di alimentazione e le funzioni ed accessori tipici del modello.

Testina

Tenendo in considerazione questa parte fondamentale di un rasoio elettrico barba, possiamo distinguerne circa 3 tipi.

Il primo è la testina rotante, cioè una sorta di triangolo formato da strutture circolari con piccolissime lame.

Il secondo modello è quello a lame semplici. Le lame presentano in questo caso dei fori e sono più adatte a movimenti lineari.

Un ultimo tipo è il rasoio elettrico regolabarba, anche detto one blade. Piccolo e maneggevole non è adatto a radere peli molto lunghi, ma è indicato per piccoli lavori di precisione.

Indipendentemente dal tipo, è meglio accertarsi sempre che la testina sia flessibile e segua precisamente il profilo del viso, restando ben attaccata alla pelle.

Struttura

rasoio elettrico tipi di testine e forme

In qualsiasi rasoio elettrico da uomo è il sistema di taglio a determinare la forma dello strumento.

Quasi tutti i rasoio elettrici hanno un peso di circa 500 g perciò questo non è un elemento da tenere in alta considerazione, a meno che non si desideri qualcosa di pratico da trasportare in viaggio.

Dal punto di vista strutturale, l’attenzione maggiore deve essere data alla maneggevolezza.

L’impugnatura deve essere sempre anti-scivolo, magari grazie ad un rivestimento plastico.

La forma dell’impugnatura cambia a seconda del tipo di testina.

I modelli a testina rotante hanno un corpo massiccio e compatto, molto ergonomico.

I rasoio elettrici con lame invece sono di solito piatti e sottili. Infine i regolabarba sono piccoli e cilindrici.

La scelta dipende tutta dalle preferenze personali.

Alimentazione

La rasatura è un processo che può richiedere relativamente molto tempo, soprattutto se da Gandalf il Grigio si vuol tornare ad avere l’aspetto di Baby George Windsor.

La batteria, soprattutto in questo caso, deve avere sempre una durata ragionevole.

Per un rasoio elettrico possiamo avere 2 categorie di alimentazione: l’alimentazione a corrente e il modello cordless.

L’alimentazione a rete, cioè con filo collegato ad una semplice presa elettrica, è considerata da molti obsoleta. Alcuni però la preferiscono perché meno costosa e di durata tendenzialmente illimitata.

Il modello cordless, cioè a batteria, è decisamente più moderno e maneggevole. Si possono incontrare due tipi di batterie.

La prima è la batteria al litio classica, che ha una durata sufficiente a garantire una rasatura prolungata e un tempo di ricarica veramente brevissimo.

La seconda è la batteria ibrida Ni-MH, decisamente meno efficiente e resistente, soprattutto nel lungo periodo.

Certo, non tutte le batterie al litio sono uguali. Modelli come il braun series 9 o braun serie 7 hanno montate batterie di alta qualità. Altri strumenti da meno di 50 euro avranno prestazioni decisamente inferiori, anche se muniti di batteria al litio.

Accessori

I migliori rasoi elettrici non hanno solo un’ottima struttura e funzionalità, ma sono muniti anche di funzioni ed accessori interessanti, dedicati ad esigenze particolari.

Fra gli accessori indispensabili ci sono sicuramente le testine intercambiabili, da utilizzare quando le lame iniziano a spuntarsi, e le basi di ricarica. Alcune basi sono addirittura igienizzanti.

Altri possibili gadget possono essere le testine regolabarba e di rifinitura o la borsa per il trasporto munita di strumenti di pulizia.

Più accessori sono inclusi nel prodotto più, naturalmente, aumenta il prezzo.

rasoio elettrico accessori

Funzioni

Un rasoio elettrico professionale spesso vanta la presenza anche di funzioni molto utili ad ottenere una rasatura impeccabile.

Alcuni modelli hanno un display, che indica il livello di carica della batteria e le condizioni di pulizia dell’apparecchio.

Altri possono essere utilizzati sotto l’acqua grazie alla funzione Wet&Dry.

Le pelli più sensibili potranno decidere di scegliere prodotti innovativi come quelli muniti di funzione refrigerante: addio a irritazione e rossori.

Recensioni rasoi elettrici

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *