I migliori tv oled del 2020

Vuoi sapere quale può essere il migliore TV Oled attualmente in commercio?

Allora hai sicuramente deciso di vedere i tuoi programmi preferiti al top della definizione audio/video, senza distorsioni cromatiche e con una resa visiva a dir poco stupefacente!

Tra gli altri vantaggi, i TV Oled si caratterizzano per avere pixel autoilluminanti, richiedono meno energia dei dispositivi LCD e hanno un tempo di risposta velocissimo.

Per quanto concerne i possibili svantaggi, in un’ipotetica bilancia pro e contro, il principale svantaggio di una tv di questo tipo potrebbe essere rappresentato dal fatto che un apparecchio televisivo Oled non ha una vita lunghissima.

Ciò è dovuto soprattutto all’usura degli Oled blu che fa stabilire in circa 5 anni (considerato un tempo di accensione per 8 ore al giorno) la durata di una televisione basata su questa tecnologia.

Un altro svantaggio momentaneo è dato dal fatto che le marche produttrici di Tv Oled sono ancora relativamente poche e questo rallenta il processo di concorrenza e il conseguente abbassamento dei prezzi di questi dispositivi.

5 fattori da considerare per la scelta del miglior Tv Oled

TV OLED

Prima di comprare un Tv Oled bisogna cercare di avere più informazioni utili per fare la scelta più razionale possibile.

In virtù di ciò, quindi, conosciamo subito i cinque fattori da tenere in considerazione per l’acquisto di una Tv di questo tipo.

Risoluzione

Considerando che un Tv Oled viene acquistata per vedere film e programmi nel miglior modo possibile, uno dei fattori fondamentali per acquistare un apparecchio di questo tipo è la sua risoluzione.

A tutt’oggi, in vendita ci sono televisori con queste risoluzioni:

  • Full HD: 1920 x 1080 pixel
  • UltraHD: 3840 x 2160 pixel
  • 4K: 4096 x 2160 pixel

Tra queste risoluzioni, il Full HD può rappresentare la soluzione più economica, l’UltraHD può rappresentare un buon compromesso tra qualità e prezzo, mentre la risoluzione 4K è al momento la migliore possibile.

Acquistare un Tv Oled 4k, tra l’altro, può essere anche un’ottima scelta qualora si abbia il desiderio di installare in casa un sistema home theater.

Dimensioni

Di quanti pollici deve essere un Tv Oled? 45, 55 o 65 pollici?

A questa domanda non esiste una risposta univoca poichè le dimensioni possono dipendere da fattori quali i seguenti:

  • Gusto personale
  • Prezzo dell’apparecchio
  • Grandezza del locale
  • Distanza di visione

In linea generale, la dimensione di un televisore si misura in pollici e consiste nella grandezza dello diagonale dello schermo.

Un pollice equivale a 2,54 centimetri e pertanto una Tv con 45 pollici avrà una diagonale di 114,3 cm., una Tv a 55 pollici avrà unà diagonale di 139,7 cm. mentre un televisore a 65 pollici misurerà 165,1 cm.

Riguardo alla distanza ottimale di visione, per un Tv Oled 4k la distanza di visione consigliata è data dal rapporto diagonale schermo (in centimetri) x 1,5. Per un Tv con definizione standard (SD) tale rapporto è invece diagonale schermo x 3,5, mentre per un apparecchio in alta definizione (HD) è diagonale schermo x 2,5.

Formati Video Supportati

migliori TV OLED

Un Tv Oled di fascia media supporta senza problemi i formati HDR e HDR10. I modelli di fascia alta, invece, supportano anche il Dolby Vision.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, l’HDR, acronimo di High Dynamic Range, permette che le immagini abbiano una luminosità più elevata e una più ampia gamma di colori.

Come l’HDR può essere considerato un’evoluzione della visione UltraHD, il Dolby Vision, a sua volta, può essere paragonato ad un ulteriore perfezionamento del modello HDR.

Infatti, mentre l’HDR riceve metadati statici, il Dolby Vision è un formato video proprietario di Dolby capace di elaborare metadati dinamici. Questo, in termini pratici, si traduce in una qualità delle immagini sempre ottimale a livello di luminosità, colore e contrasto.

Tecnologia

Dal punto di vista tecnologico, ormai la tendenza dei produttori è quella di mettere in commercio TV Oled Smart, ovvero con Wi-Fi, Bluetooth, Ethernet, ingressi HDMI, le più comuni applicazioni già impostate e con la possibilità di connessione ad Internet.

Tra le predisposizioni tecnologiche, inoltre, molti modelli dispongono di assistente vocale mentre altri ancora sono dotati di funzioni domotiche per interagire con altri elettrodomestici.

Riferendoci alla sola tecnologia del dispositivo, un Tv Oled si differenzia dalle tipiche TV LCD (a cristalli liquidi) per il fatto che non richiede retroilluminazione per poter funzionare.

Una televisione Oled, infatti, è costituita da pixel autoilluminanti capaci di abbassare completamente la loro luminosità fino ad ottenere il nero assoluto. In questo caso, le scene girate in contesti scuri acquisiscono una maggiore definizione.

Audio

Oltre che una qualità d’immagine strabiliante, i migliori modelli di Tv Oled dispongono anche di adeguati sistemi audio.

Non di rado, le televisioni che sfruttano questa tecnologia sono accessoriate con delle soundbar capaci di offrire un’ottima riproduzione sonora.

Tuttavia, per completare la qualità visiva dell’apparecchio e per provare delle esperienze cinematografiche, alcuni acquirenti di Tv Oled ritengono ideale acquistare un sistema Home Theatre 5.1 (ovvero composto da 5 casse ed un subwoofer per la riproduzione dei bassi) o, almeno, 2.1 (2 casse ed un subwoofer).

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *