Home bar: come arredarlo e organizzarlo

Se hai una casa con uno spazio esterno d’eccellenza, come un patio, un giardino o un ampio balcone, potresti aver voglia di accogliere i tuoi ospiti con un tocco di stile davvero inconsueto ma affascinante: l’home bar.

Vediamo insieme come progettare, costruire e innovare un angolo bar di grande classe per la casa e le serate tra amici!

Lo spazio

Un home bar può essere declinato in tanti modi diversi: un piccolo angolo in soggiorno, un mobile in cucina, uno spazio in giardino o in terrazzo.

A prescindere da quanto spazio tu abbia a disposizione, se sei un appassionato di drink e di feste potresti aver voglia di accogliere i tuoi ospiti in uno spazio dedicato al buon bere e al relax.

Ti suggeriamo, in tutti questi casi, di:

  • allargare il più possibile gli spazi, liberandoli anziché affollandoli di troppi arredi
  • creare spazi per le sedute, magari sui lati della stanza o dello spazio, per dare ariosità all’ambiente ma contemporaneamente per creare posti ideali per fermarsi a chiacchierare e sorseggiare qualcosa
  • curare la scelta dei piccoli accessori, come bicchieri e posate, che sono la parte più visibile e sensibile dell’home bar da parte degli ospiti
  • attrezzare la parete con un sistema di ante, scaffali e mensole per riporre bottiglie e strumenti in modo ordinato ma armonico
  • se gli spazi lo consentono, valutare l’acquisto di un bancone bar da esterno, che crea davvero la sensazione di un bar in casa, per un tocco di stile straordinario, inusuale e di sicuro impatto sugli ospiti

Se invece la tua casa richiede arredi minimalisti per dimensioni, ti consigliamo questa guida in cui trovi moltissimi spunti per home bar piccoli ma funzionali e gradevolissimi.

La dotazione base

Vini, birre, bottiglie di superalcolici, amari, bicchieri, shaker, bar spoon e altri strumenti da bartending: la dotazione di un home bar completo è piuttosto vasta, ma può essere ridotta a seconda del numero di ospiti che sei abituato ad avere a casa, e soprattutto dai tuoi gusti in fatto di drink.

Un buon articolo sul bartending che abbiamo individuato è questo, e ti darà un’idea di massima di cosa ti servirà per accessoriare correttamente il tuo home bar.

In fatto di bottiglie, beh, non possiamo che consigliarti questa guida del Corriere, con le 10 bottiglie indispensabili in un home bar o per un appassionato di drink, da integrare poi con i vini e le birre migliori da abbinare alla tua serata.

L’illuminazione

Dell’interazione tra arredamento e luce abbiamo parlato in diversi articoli: ti segnaliamo questo e questo, che trattano rispettivamente alcuni suggerimenti per la scelta dell’illuminazione e i modi principali di usare le luci come complementi dell’arredo.

Le parole chiave per un home bar, a nostro parere, sono “soffuso” e “direzionato”: le luci dovrebbero essere abbastanza distanti e soffuse da non disturbare gli ospiti, ma puntare a qualche elemento particolare che vuoi mettere in risalto: dal bancone in sé alla collezione di bottiglie, scegli un elemento da valorizzare in modo particolare con le luci per dare all’ambiente un’aria calda, accogliente e rilassata.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *