Da qualche anno nel mercato delle biciclette hanno iniziato ad imporsi le cosiddette Fat Bike.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, la fat bike (o fatbike) è un particolare modello di mountain bike che si caratterizza per una maggiore dimensione dei copertoni e dei cerchi.

In media, la larghezza del copertone della bici fat bike è di 3,8 pollici o maggiore, mentre il cerchio è di 2,6 pollici o maggiori.

Queste maggiori larghezze abbinate a delle minori pressioni consentono a questa bicicletta fuoristrada di perfezionare una maggiore aderenza e una tenuta migliore su superfici impervie quali neve, sabbia, fango e acquitrini.

Oltre alla particolare conformazione, molti modelli di fat bike si distinguono per essere a pedalata assistita, ovvero dotati di un motore elettrico.

SOMMARIO

5 fattori importanti per scegliere la migliore fat bike

escursioni fat bike

Prima di acquistare una fat bike è quantomai necessario informarsi sulle tipologie, sulla struttura, sui materiali e su altre caratteristiche di questo modello di bici.

Vediamo quindi di mettere in ordine qualche nozione utile per orientarci nell’acquisto della migliore fat bike per le nostre esigenze.

Tipologia

La Fatbike, detta anche bici dalle ruote grosse, è una diretta evoluzione della bicicletta mountain bike.

Questo tipo di bici è stato inventato per la percorrenza di strade innevate, per l’attraversamento di banchi di sabbia e per gare specifiche sull’Iditarod Trail in Alaska. Oltre a sabbia e neve, comunque, una buona fat bike è anche in grado di attraversare sentieri paludosi, fango, terreni con mota e altre superfici poco dure.

Riguardo alle tipologie, la differenza principale è tra fat bike classica, ovvero controllabile con la sola forza umana, e fat bike elettrica, quest’ultima dotata di motorino elettrico. La fatbike a pedalata assistita, a sua volta, può consistere di una fat bike elettrica da 500 o da 1000 Watt, o magari di una fat bike elettrica pieghevole per un comodo riponimento nell’auto o nel garage.

Riguardo al prezzo, un modello di fat bike economica è sicuramente la fat bike Bolt che alcune volte figura anche tra le offerte di note catene di supermercati. Per sommi capi, comunque, il prezzo di una fat bike elettrica oscilla tra i 400 e i 4.000 Euro.

Oltre ai modelli sopra citati, negli ultimi tempi stanno riscuotendo un crescente successo anche le tipologie con ammortizzatori anteriori e posteriori. Questi modelli sono quantomai ideali per tutti coloro che non vogliono avvertire vibrazioni e contraccolpi durante la pedalata.

Per il divertimento di figli, nipoti e dei più piccoli, infine, sono in vendita anche delle belle fat bike per bambino.

Struttura

Le fatbike sono da “inforcare” per attraversare sentieri e itinerari preclusi alle mountain bike. Scendendo nei dettagli, i telai delle fatbikes sono realizzati con forcelle più ampie per dare modo alle ruote di girare senza attriti.

La sezione maggiore dello pneumatico permette un’aderenza adeguata, mentre la bassa pressione (da uno 0,5 a 1,0 bar) permette l’attraversamento di superfici “soffici” quali neve, fango o sabbia.

La notevole dimensione delle ruote rende la bici facilmente controllabile, mentre l’ampia area di appoggio offre una grande stabilità anche sui terreni più improbabili e sconnessi.

Materiale

Fino ad ora, i principali modelli di fat bike sono stati realizzati con telai in acciaio. Da un po’ di tempo, comunque, sul mercato hanno fatto la loro comparsa anche modelli con telai in carbonio e alluminio.

Con l’utilizzo di materiali più leggeri e con particolari accorgimenti tecnici, il peso di queste biciclette fuoristrada è sensibilmente diminuito ed oggi è anche possibile trovare modelli pesanti meno di 10 chili.

Ruote

Da ciò che abbiamo detto finora si evince facilmente che la principale peculiarità delle fatbike sta nella grandezza delle gomme montate.

A tale proposito va sottolineato che esistono vari tipi di ruota che si differenziano per la dimensione del cerchione e per la larghezza dei copertoni. Considerando alcune grandezze di cerchioni e copertoni, i modelli di fat bike con dimensioni minori hanno cerchioni di 26″ e copertoni larghi più di 2.5″; i modelli di dimensioni maggiori, detti anche 2XL, possono avere cerchioni di 26″ e copertoni larghi più di 5″. I modelli intermedi tra questi due estremi hanno cerchioni di 27,5″ e 29″ e copertoni maggiori di 3″.

Accessori

Molti accessori con i quali è possibile corredare una fat bike sono gli stessi che è possibile acquistare per altri modelli di bicicletta. Tra questi quindi spiccano borracce, portaborracce, borse sottosella, parafanghi, portapacchi, portabici e stickers delle più varie tipologie.

Nel novero dei componenti, invece, figurano freni a disco, coppie di pedali, adattatori, selle e manubri. Nell’ambito di un’eventuale personalizzazione, i più esperti potrebbero essere anche tentati di compiere una radicale trasformazione del mezzo attraverso l’acquisto di un nuovo telaio.

In quest’ultimo caso, però, è necessario considerare che in questo settore la concorrenza è buona e quindi, invece di comprare un nuovo telaio, potrebbe essere più sensato valutare l’acquisto di un nuovo modello.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *