Stai cercando una scopa elettrica potente ma silenziosa, leggera ma efficace, con filo, senza fili, ricaricabile e a ottimo prezzo?

Individua con noi i fattori principali per procedere all’acquisto della migliore scopa elettrica sul mercato.

Conosci ad esempio la differenza tra aspirapolveri e scope elettriche? Sai che ci sono dei modelli anche senza sacco?

Continua a leggere e alla fine avrai le idee ben chiare per procedere ad acquistare una tra le migliori scope elettriche presenti in commercio!

Scopa elettrica: scegliere la migliore in 5 passi

Per scegliere la migliore scopa elettrica con filo o senza filo, con sacco o senza sacco, è necessario fare un’analisi ponderata dei seguenti fattori.

Tante volte, infatti, quando facciamo degli acquisti operiamo d’impulso, ma un po’ di raziocinio ci può evitare di fare compere avventate e di sprecare i nostri soldi.

Tipologia

Quali sono i principali modelli di scope elettriche sul mercato? Oggi come oggi va molto la scopa elettrica senza fili, un articolo decisamente pratico e maneggevole che permette di pulire i pavimenti senza dover continuamente sistemare il filo di alimentazione alla corrente elettrica.

tipologia scopa elettrica

Alimentate a batteria e a batterie ricaricabili, le scope elettriche senza fili possono adempiere anche alla funzione di aspirabriciole, sebbene il loro compito primario rimanga quello di pulire, nettare e spazzare lo sporco dalle superfici calpestabili. Tra le marche, spiccano i modelli offerti da Dyson e Rowenta oltre che la pratica scopa elettrica Vileda.

Nonostante l’avvento delle scope wireless, anche la scopa elettrica con filo continua ad essere un modello molto apprezzato. Quest’articolo, infatti, presenta il vantaggio di poter essere sempre attaccato ad una presa di corrente e di non risentire dell’autonomia limitata nel tempo delle batterie.

Riguardo alla tipologia, un’altra differenza è poi tra scopa elettrica con o senza sacco. La tecnologia ciclonica inventata da Dyson è alla base dei modelli di scope elettriche senza sacco, ma anche i modelli con sacco continuano ad avere un ottimo mercato.

In linea generale, i modelli di scopa con sacchetto presentano il vantaggio di non farci entrare in contatto con polvere e sporco perché quando è il sacco è pieno basta gettarlo. Le scope senza sacchetto, invece, prevedono lo svuotamento della tanica di contenimento.

Filtri

Per i soggetti asmatici o per chi soffre di una forte allergia alla polvere è quantomai consigliato l’acquisto di un modello con un ottimo sistema filtrante. In questo caso i migliori modelli presenti sul mercato sono le scope elettriche con filtro Hepa. Talle sistema di filtraggio ormai è presente nella stragrande maggioranza delle scope elettriche ed assicura un contenimento ottimale di polveri, spore e allergeni.

Un filtro Hepa è capace di catturare particelle grandi fino a 0.3 micron, in piena conformità a quanto stabilito dalle norme UNI EN 1822. Dalla lettura di questo dato appare piuttosto evidente che l’aria rimessa in circolo dopo l’aspirazione e la conseguente filtrazione sarà assolutamente pulita.

Potenza e Alimentazione

In linea generale, le scope elettriche senza filo sono dotate di una potenza aspirante minore a quella di una scopa elettrica con filo. La carica della batteria infatti è limitata nel tempo e diminuisce con l’utilizzo dell’apparecchio.

Nel caso delle scope elettriche con cavo di alimentazione la potenza è espressa in Watt. Su ogni confezione di acquisto viene indicata la quantità di energia consumata dalla rete elettrica e la classe di appartenenza nell’etichettatura energetica europea.

Gli apparecchi a consumo ridotto sono compresi nelle classi A e superiori (A+, A++ ecc.), mentre gli apparecchi che comportano maggiore dispendio energetico sono inclusi nelle classi che vanno da B a G. Nell’etichetta sono riportate anche altre utili indicazioni sulla potenza dello strumento quali l’efficacia di aspirazione su tappeti, superfici dure e nel trattenere le polveri.

Le scope elettriche senza fili, alimentate a batteria, possono avere un voltaggio che oscilla tra un minimo di 14 V ad un massimo di 32 V. Le scope elettriche a basso voltaggio sono indicate per la pulizia di pavimenti semplici, impiantiti spogli e parquet; le scope elettriche ad alto voltaggio sono più indicate per quelle case in cui sono presenti vari tappeti, moquette e animali domestici a rilascio di pelo.

Per quanto riguarda l’alimentazione, le Le scope elettriche senza fili sono alimentate con batterie agli ioni di litio e al nichel-metallo idruro. Una batteria Li-ion costa sensibilmente di più ma assicura vantaggi quali potenza di aspirazione costante, alta longevità e minor tempo di ricarica.

Funzioni

La principale funzione di una scopa elettrica è quella di pulire pavimenti, parquet e altre superfici calpestabili.

La differenza tra aspirapolvere e scopa elettrica risiede nel fatto che un aspirapolvere di norma è più potente e può essere usato anche per aspirare polvere e sporco da mobili, letti e tessuti, mentre l’azione della scopa elettrica è concentrata soprattutto sulla pulizia dell’impiantito.

In altre parole, l’aspirapolvere può essere considerato uno strumento di pulizia generico per più superfici, mentre la scopa elettrica è uno strumento di pulizia specifico per una determinata superficie.

Oltre a questo, la scopa elettrica è usata quasi tutti i giorni, mentre l’aspirapolvere viene utilizzato soprattutto nel weekend o quando c’è la necessità di fare una pulizia della casa più approfondita.

In ogni modo, come abbiamo visto sopra, alcune scope elettriche possono trasformarsi anche in aspirabriciole e alcuni modelli stanno iniziando ad avere una funzionalità paragonabile a quella dei più comuni aspirapolvere.

Le migliori scope elettriche in commercio sono progettate per adempiere la loro funzione su ogni tipo di superficie. Poi possono esserci superfici più o meno difficili, ma un modello di qualità deve garantire una pulizia dignitosa di qualsiasi tipologia di impiantito.

Detto questo, è poi ovvio che in commercio ci siano modelli di scope elettriche più indicate per la pulizia di una superficie o di un’altra; ecco che quindi avremo un modello di scopa elettrica più indicato per parquet, un altro ancora per il granito e altri per vinile, grès porcellanato e via dicendo.

Rumorosità

L’ideale sarebbe acquistare una scopa elettrica silenziosa ma potente. Per conoscere il livello di rumorosità di una scopa elettrica è sufficiente leggere le indicazioni riportate sulla confezione di acquisto.

Tra i vari modelli di scope elettriche può esserci anche una differenza di 20-30 decibel e, in linea di massima, una scopa elettrica tradizionale emette un rumore attestabile tra i 65 – 90 db.

Già acquistare una scopa che emetta un rumore sui 70-75 decibel, quindi, potrebbe essere accettabile per il nostro udito e per quello dei nostri familiari.

Forma e Dimensione

scopa elettrica rowenta triangolareUn elemento che incide molto sulla linea dell’articolo è rappresentato dal fatto che lo stesso sia dotato o meno di sacco, filo o ne sia sprovvisto.

Le scope elettriche di dimensioni più ridotte sono indicate per la pulizia di porzioni di pavimento nascoste sotto i letti e sotto i mobili, mentre gli articoli più grandi sono maggiormente indicati per una migliore pulizia delle superfici in vista.

In termini numerici, il peso di una scopa elettrica oscilla tra i 2,5 ed i 4,0 Kg. Alcuni modelli in verità arrivano a pesare anche 4,5/5 Kg. ma magari sono ottimamente bilianciati e, comunque, la maneggevolezza dello strumento varia anche in funzione della stazza e della prestanza fisica di chi lo usa.

A variare sono anche le forme delle spazzole che possono agire sotto testine rettangolari o sotto testine triangolari come nel caso di un’ottima scopa elettrica Rowenta.

Accessori

Un modello di scopa elettrica può essere messo in vendita anche comprensivo di una serie di accessori.

Tra questi, quelli più comuni sono le spazzole per pulire tappeti, mouquette, e pavimentazioni in legno, le apposite bocchette per la pulizia di angoli difficili da raggiungere, oppure ancora predisposizioni speciali per la pulitura di poltrone e divani.

I modelli più economici, di fascia medio-bassa, di norma sono accessoriati con un’unica spazzola multifunzione; tuttavia, eventuali accessori da montare sullo strumento possono essere acquistati anche separatemente.

Recensioni scope elettriche con filo

 

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *