La calcolatrice grafica è uno strumento essenziale sia per la propria professione sia per lo studio, al fine di poter ottenere dei calcoli semplici, complessi unitamente a grafici precisi e definiti nei dettagli. La loro popolarità ha subito un notevole aumento nel momento in cui il Ministero dell’Istruzione ha approvato l’utilizzo della calcolatrice grafica alla maturità, anche se non dotate della funzione CAS, ovvero la possibilità di calcolo simbolico.

La calcolatrice grafica migliore che presenta numerose funzionalità ed è ideale per ogni utilizzo è la Casio FX- CG50, con un ottimo rapporto qualità prezzo e con tantissime funzioni diverse adatte a tutti.

Per scegliere e acquistare la calcolatrice grafica più adatta alle proprie esigenze personali, non bisogna basarsi solamente sul prezzo o sul design, ma anche sulle funzioni e la particolarità relativa alle connessioni con i dispositivi mobili.

SOMMARIO

I fattori per la scelta della migliore calcolatrice grafica

La calcolatrice grafica presenta numerose caratteristiche e funzioni, diverse da modello a modello che vanno a soddisfare quelle che sono le necessità di ogni singolo utilizzatore. Prima di procedere con la scelta di quella personale, il consiglio è di valutare tutti gli aspetti della calcolatrice grafica miglior prezzo e migliore funzionalità.

Funzioni

Le calcolatrici grafiche hanno funzioni differenti che variano a seconda del modello e delle necessità personali, che possono essere riassunte come segue:

  • Funzioni 2D e 3D: Tutti i dati immessi all’interno di una calcolatrice grafica, vengono lavorati e trasformati in grafico ideale per una scuola secondaria, università oppure per la propria professione dove viene richiesta una preparazione matematica costante;
  • Calcoli numerici: Funzione in dotazione della calcolatrice grafica o scientifica, dove si possono ottenere calcoli base con una differenza sostanziale nella visualizzazione degli stessi, grazie all’ampio display professionale;
  • Calcoli matriciali: Si possono impostare ed ottenere le tabelle ordinate di elementi che rappresentano gli oggetti matematici;
  • Calcoli statistici e finanziari: in questo caso i tempi di calcolo sono molto veloci ottenendo in poco tempo statistiche legate alla finanza con aggiunta di grafico;
  • Figure geometriche: in molti casi presentano anche questa funzione, ideale per creare la figura geometrica con immagine precisa e delineata;
  • Animazione: in alcune calcolatrici grafiche è possibile ottenere anche una rappresentazione animata del proprio lavoro/calcolo regalando così una dimensione temporale molto più precisa.

Connessioni

Il calcolatore grafico ha la possibilità di creare connessioni avanzate con i propri dispositivi mobili grazie alla dotazione di porta USB. Questa permette l’associazione con Tablet, PC installando il software dedicato per ottenere tutte le funzionalità del caso.

Avere questa funzione significa salvare i lavori direttamente sul dispositivo, creando cartelle tenendo tutto sotto controllo; naturalmente la tipologia di software si interfaccia sia con Windows sia con iOS e permette, inoltre, di poter scaricare alcuni aggiornamenti o installare applicazioni che aumentano le funzionalità del prodotto nonché le sue prestazioni.

Display e tasti

La calcolatrice grafica, per essere funzionale, deve possedere un display e tasti che agevolino il proprio calcolo e rendano tutto il lavoro molto più facile. Per quanto riguarda il display, questo rappresenta l’elemento caratterizzante del dispositivo che deve essere grande e colorato al fine di poter proporre i grafici in maniera ottimale.

Nei modelli più economici il display è in bianco e nero e con definizione media, arricchendo il lavoro con icone differenti per guidare l’utilizzatore nella formazione e comprensione del grafico; gli altri modelli hanno invece un display colorato che agevolano la comprensione e permettono anche la realizzazione delle figure geometriche, con retroilluminazione anche se con autonomia della batteria ridotta.

Anche i tasti sono molto importanti nelle calcolatrici grafiche ed essendo tanti e con funzionalità differenti è bene che l’utente impari al meglio ogni piccola caratteristica. I modelli di ultima generazione propongono funzioni touch, riducendo le dimensioni della tastiera e agevolando il lavoro in termini di utilizzo. Il consiglio è quello di scegliere il modello che possa soddisfare le proprie esigenze, senza acquistarne uno notevolmente strutturato e complesso (se non necessario).

Alimentazione

L’alimentazione della calcolatrice grafica è molto importante, soprattutto in fase di esame oppure durante una presentazione. Per questo motivo è opportuno controllare la tipologia di alimentazione che ogni modello offre, ricordando che un display a colori riduce notevolmente il grado di batteria.

Ci sono modelli che si alimentano con pile alcaline – AAA – che sono sostituibili velocemente ideali in caso di urgenze. Il lato negativo è nell’aumento di peso della calcolatrice e nell’aumento del costo che si deve sostenere ad ogni sostituzione.

Altri modelli presentano, invece, l’alimentazione agli ioni di litio che possono essere ricaricate continuamente, direttamente con connessione USB. Leggere, compatte, ecologiche e ultra moderne.

Dimensioni

Le dimensioni di una calcolatrice grafica sono sempre da considerare tenendo conto che andrebbero portate direttamente in una borsa, zaino o valigia. Maggiori sono le funzioni e la grandezza del display e minore è la possibilità di poter portare il dispositivo dentro un taschino.

Calcolatrice grafica quale comprare? Scegliere sempre il dispositivo in base alle proprie necessità personali, valutando l’utilizza che ne si deve fare.

Recensioni calcolatrici grafiche

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *