Il migliore svettatoio del 2021

Lo svettatoio è lo strumento professionale che consente di liberarsi dei rami, senza utilizzo della scala e senza alcuna fatica.

Prima di procedere all’acquisto è giusto conoscere le varie modalità e caratteristiche proprio per poter scegliere il modello più adatto alle proprie necessità.

5 Fattori per la scelta del migliore svettatoio

Caratteristiche

Lo svettatoio telescopico professionale ha numerose caratteristiche che devono essere inclini al lavoro di potatura che si desidera effettuare. Che si tratti di professionisti del settore oppure autonomi del fai da te questo strumento deve essere sicuro e con funzioni mirate. In base alla pianta si possono distinguere, di norma, due tipologie principali:

Tagliarami telescopico a taglio dritto oppure con lame passanti che non rovinano le fibre della pianta e consentono di “pulire” in maniera efficacie le piccole parti;

Svettatoio professionale ad incudine con lame molto affilate che consentono di lavorare su quelli che sono rami duri e morti. Sconsigliati su rami verdi e piccoli in quanto andrebbero a rovinare le fibre della pianta, facendola morire piano piano. Da non dimenticare la possibilità di ottenere anche la demoltiplicazione che consente l’allungamento dei bracci a seconda dell’altezza del ramo.

Tipologie

Ci sono diverse tipologie di svettatoio che non riguardano solamente la marca ma anche alcune modalità che le differenziano. Infatti, prima di procedere con l’acquisto è bene capire quali siano le esigenze e quali le funzionalità più importanti che questo prodotto deve possedere.

Uno svettatoio telescopico è dotato di bracci allungabili che servono al non utilizzo della scala, arrivando anche in punti particolari e difficili da raggiungere. Il peso del prodotto è minimo così da poterlo maneggiare senza alcuna fatica. Tra le varie tipologie si può optare per:

  • Svettatoio elettrico: molto comodo e professionale, agisce in completa autonomia eliminando ogni tipo di fatica. Il filo potrebbe essere d’intralcio anche se lungo e non stretto.
  • Svettatoio a scoppio: utile e molto utilizzato soprattutto su rami verdi e con quantità da potare non elevata;
  • Svettatoio a batteria: in questo caso si elimina il cavo e si procede in maniera perfetta, senza fatica e senza alcun impedimento. Unico fattore è quello di caricare il prodotto prima del suo utilizzo;
  • Svettatoio manuale: non ci sono aiuti anche se il suo peso è irrisorio e l’utilizzo è consigliato per chi deve fare dei piccoli lavori di potatura all’interno del giardino di casa.

Utilizzo

Uno svettatoio è ideale per una potatura e taglio di rami che resta compreso tra i 3 e 5 cm, come quello di una cesoia extralarge.

E’ consigliabile utilizzarlo sempre con due mani sia in modalità manuale sia in modalità elettrica.

L’impugnatura dovrebbe avere una lunghezza che varia dai 35 sino agli 80 cm da regolare a seconda dell’altezza dell’albero (senza utilizzo della scala).

Accessori

E’ importante che tutti gli accessori del troncarami telescopico siano facilmente acquistabili in rete. E’ consigliabile optare per una marca conosciuta in quanto è più facile reperire i pezzi di ricambio.

Le lame sono i pezzi di maggiore usura e per questo motivo andranno cambiate spesso e volentieri.

Anche la molla, i regolatori o il sistema a cremagliera richiederanno sostituizione, per questo motivo dovranno essere facilmente reperibili.

Materiali

I materiali dello svettatoio sono estremamente importanti soprattutto per le lame che dovrebbero essere composte da acciaio temprato oppure legato.
Il prezzo è sempre sinonimo ed indicatore di ottima qualità ed attenzione di questo particolare.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *