Il miglior generatore di corrente del 2021

Un generatore di corrente è uno strumento utilizzato per ottenere energia elettrica anche in quelle situazioni in cui non è disponibile.

Trasforma l’energia meccanica in corrente continua o alternata. Può essere alimentato in molti modi differenti, che ne influenzano la potenza ed anche l’ingombro.

Scegliere quello giusto per alimentare i propri apparecchi elettronici in campeggio, durante un evento fieristico, o altre occasioni simili, non è semplice, ma con alcuni consigli diventerà un gioco da ragazzi fare il giusto acquisto.

SOMMARIO

5 suggerimenti per scegliere il miglior generatore di corrente

Di generatori di corrente ne esistono moltissime tipologie che si differenziano fra loro non solo per la dimensione, ma soprattutto per alcuni aspetti tecnici fondamentali da tenere presenti durante l’acquisto.

Questi sono potenza, tipo di corrente, alimentazione, tensione e rumorosità.

Potenza

Per evitare cali di energia e contemporaneamente spese eccessive è necessario scegliere la potenza del generatore in base all’uso che se ne deve fare.

Una potenza moderata, di un generatore di corrente 3 Kw (o anche meno, 1 Kw), è più che sufficiente per tutte quelle attività di tipo domestico o privato, ad esempio il campeggio.

Il generatore di corrente professionale, non sempre portatile, deve essere scelto solo per utilizzi di tipo industriale, come le fiere, momenti in cui serve davvero una grande quantità di energia, fino a 20 Kw.

Tipo di corrente in uscita

generatore di corrente motore

La corrente che può essere generata da un gruppo elettrogeno portatile può essere di due tipi: alternata o continua.
La prima è adatta ad alimentare apparecchi elettronici complessi, ad esempio un computer, mentre la seconda è più adatta alle più banali lampadine.

La corrente può essere formata grazie a due diverse forme di motore: il motore a due tempi e quello a 4.

Un generatore in corrente continua di solito è più piccolo e maneggevole, ma raggiunge potenze leggermente più basse, genericamente grazie ad un motore a 2 tempi.

Per usi professionali e di volume più elevato è necessario scegliere motori inverter, in 4 tempi, che hanno un costo più alto ma che generano corrente alternata.

Alimentazione

I generatori di corrente possono funzionare grazie ad una grande varietà di fonti di energia.

Uno dei più diffusi, anche perché leggermente meno costoso, è il generatore di corrente diesel. Ne esistono però tantissimi altri tipi, a benzina, a metano, a GPL o ecologici.

Il modello a benzina richiede una spesa maggiore per l’acquisto del carburante, ma garantisce un funzionamento ottimale in ogni situazione.

I generatori di corrente che sfruttano i pannelli solari invece non sono sempre efficienti, ma possono utilizzati anche per ottenere energia pulita da utilizzare in casa.

Tensione

volt generatore di corrente

Le tensione elettrica è la differenza di potenziale elettrico ed in un generatore può essere di due tipologie, monofase o trifase.

I generatori monofase arrivano al massimo ad una differenza di potenziale di 230 V (volt) e sono più adatti ad usi blandi e domestici.

I trifasici invece raggiungono tensioni più elevate, fino a 380 V, che poi alimentano macchinari che richiedono potenze anche molto oltre i 3 Kw.

Rumorosità

Anche se come aspetto è meno tecnico, anche la quantità di rumore generata da un gruppo elettrogeno portatile è un fattore da tenere in considerazione durante la scelta.

I modelli a benzina o a diesel solitamente sono generatori rumorosi, che superano anche gli 80 Decibel. Meglio optare per prodotti che si aggirano attorno ai 60 Decibel, poco fastidiosi ed utilizzabili anche in un condominio.

Una tipologia molto silenziosa è il generatore di corrente silenziato, che ha una struttura particolare capace di ridurre al minimo i rumori generati dal circuito elettrico.

E’ comunque più costoso e deve essere scelto solo in casi in cui sia necessaria davvero una rumorosità ridotta al minimo.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *