Il vogatore è un attrezzo ginnico veramente completo, utilizzato dai canottieri professionisti per rimanere sempre in allenamento, ma anche dagli appassionati di fitness.

Gli effetti di questo strumento vanno dalla tonificazione, al dimagrimento semplice, fino all’aumento della massa.

Non tutto dipende dall’intensità del lavoro effettuato. Una buona parte dei benefici dell’allenarsi con un vogatore remoergometro viene dalla tipologia di attrezzo acquistato.

Non vedete l’ora di provarlo?

Vediamo come scegliere il più adatto ad ogni livello di attività fisica.

SOMMARIO

5 fattori per scegliere un vogatore per palestra e non solo

Come già detto, non esiste solo una tipologia di vogatore. A seconda di alcuni fattori l’allenamento e la resistenza che si devono affrontare cambiano moltissimo.

Questi caratteri cosi importanti nella scelta sono la struttura, la resistenza, le dimensioni, il prezzo e le caratteristiche optional.

Struttura

vogatore più persone

Di base, un vogatore è costituito da una serie di porzioni di base, che sono la struttura portante, la resistenza ed il meccanismo ad essa collegato, l’impugnatura e la seduta.

Tutti questi elementi strutturali, possono cambiare a seconda del tipo di meccanica, che può essere ad aria, ad acqua o magnetica.

La struttura deve essere solida, costituita da materiali resistenti di tipo metallico.
Il vogatore in legno anche può essere una buona scelta, ma la materia prima deve essere sufficientemente trattata, così da resistere ai movimenti di frizione, soprattutto del seggiolino.

E’ essenziale ad ogni modo che tutta l’impalcatura dell’attrezzo sorregga il peso della persona che si sta allenando.

Un vogatore efficiente regge di solito dai 90 ai 140 Kg di peso. Oltre si parla di attrezzi professionali mentre al di sotto la qualità non fa ben sperare in una buona spesa.

Accertarsi sempre che manubrio, o maniglie e seduta siano comodi ed adatti alla propria conformazione fisica.

Resistenza

Ciò che fa la differenza più di ogni altra cosa e che rende un vogatore professionale o per un blando uso è il tipo di resistenza che permette il lavoro ginnico.

Esistono 4 tipologie di vogatori: a resistenza idraulica, a resistenza ad aria, a resistenza magnetica e ad acqua.

Il primo, quello idraulico, ha 1 o due pistoni ad olio o ad aria, che occupano poco spazio ma che non riproducono realmente il movimento di chi rema.

Questo è più un genere di vogatore per dimagrire, che può essere sfruttato per allenamenti cardio.

In quanto a realismo, si può trovare un buon compromesso nel modello a resistenza magnetica. Questo assomiglia in parte al vogatore ad acqua, ma al posto del volano ha dei magneti elettrici, che possono essere regolati elettronicamente.

serbatorio accqua vogatore

Occupa però abbastanza spazio.

Altra tipologia è quella con resistenza ad aria, che presenta un volano. Gli esercizi con vogatore così effettuati sono progressivi, perché l’aria aumenta l’intensità della resistenza solo con l’aumentare della velocità dell’attività.

L’ultimo tipo da citare non è un vogatore per principianti: è il modello ad acqua, costituito da una tanica contenente liquido collegata a due pale.

Questo attrezzo viene sfruttato dai professionisti perché simula quasi in tutto la remata.

La resistenza nei vogatori idraulici e magnetici può essere regolata con una manopola. I gradi di regolazione possono andare da 5 a 20. 10 sono sufficienti per un vogatore per casa.

Dimensioni

Il vogatore per ginnastica è comunque uno strumento ingombrante, che può avere una lunghezza dai 125 cm ai 230 cm.

Essere consapevoli di quanto spazio si ha in casa per posizionarlo, o all’interno della propria palestra, è essenziale per fare un ottimo acquisto.

I vogatori più piccoli sono di solito quelli idraulici. I più ingombranti in assoluto sono invece i vogatori ad acqua.

Se lo spazio dove sistemare l’attrezzo è esiguo esiste però, fortunatamente, anche il vogatore pieghevole.

Di solito fanno parte di questa categoria modelli a resistenza magnetica o idraulica.

Può essere interessante dare un occhio all’altezza. Un tipo idraulico può avere un altezza di appena 40 cm e se pieghevole può essere adagiato persino sotto il letto.

vogatore display

Rumorosità ed altri plus

Il tipo di resistenza influenza molto la dimensione del vogatore da casa o professionale, ma anche un altro elemento: la rumorosità.

Se si abita in un condominio è preferibile scegliere un prodotto a resistenza magnetica, sempre molto silenzioso, anche perché regolabile elettronicamente. Il più rumoroso è probabilmente quello ad acqua, ma ci sono eccezioni.

Alcuni attrezzi hanno anche il display. Dallo schermo dovrebbero essere visibili almeno, calorie consumate, vogate/minuto, distanza percorsa, tempo, e velocità.

Altri modelli permettono di scegliere programmi di allenamento mirati, aumentando i benefici. E’ così che si può ottenere un giorno un vogatore per aumentare massa ed un altro giorno un vogatore per tonificare.

Cambiare migliora i risultati, si sa.

I prezzi

Un vogatore da casa deve costare di certo meno di uno acquistato per la propria palestra, a meno che non si effettui l’attività di sportivo professionista e ci si voglia allenare nella propria abitazione.

Il prezzo minimo per un prodotto decente e amatoriale è di 300 euro, e di solito è quello dei sistemi a resistenza idraulica.

Gli strumenti professionali invece possono superare anche i 700 euro.

Un vogatore dal costo contenuto ma di ottima qualità può essere acquistato con una spesa di 450 – 500 euro, ma la spesa vale il risultato futuro.