Le migliori lampade da tavolo del 2021

Le lampade da tavolo sono dei complementi di arredo molto utili per l’illuminazione di alcuni vani della casa, dell’ufficio o dello spazio lavorativo.

Scegliere la lampada da tavolo giusta, però, richiede che vengano attentamente ponderati alcuni importanti fattori quali le dimensioni, il design, il prezzo e la fattura qualitativa dell’articolo.

Tra gli altri elementi da tenere in considerazione ci sono anche la capacità di dimmerizzazione e il materiale di realizzazione. Sarebbe infatti ideale dotarsi di un articolo che permetta di diffondere la giusta intensità luminosa, la tonalità desiderata e che possa garantire una buona durata nel tempo.

I 5 fattori per scegliere nel modo giusto la lampada da tavolo

Per procedere alla scelta della lampada da tavolo migliore per le nostre esigenze è necessario considerare i 5 fattori seguenti.

Una volta ponderati questi elementi potremmo pur star certi che la nostra scelta cadrà su di un articolo sicuramente valido e ideale per le nostre necessità.

Design

Nel corso degli anni il design delle lampade da tavolo si è evoluto e ha originato un ampio ventaglio di soluzioni.

A tutt’oggi, i designer realizzano questi articoli di illuminazione seguendo soprattutto questi stili:

Moderno

le lampade da tavolo moderne sono in plastica, vetro, metallo e di solito si distinguono per forme lineari o, all’opposto, per un design ricercato e originale.
Le tonalità sono spesso vistose, cariche, accentuate, sebbene in questo novero non manchino anche luci sobrie e dai colori soft. Non di rado, una lampada da tavolo moderna è anche economica.

Classico

ovviamente, le lampade da tavolo classiche sono quei punti luce che vanno preferibilmente ad inserirsi in ambienti eleganti e tradizionali. Una lampada da tavolo di questo tipo può essere realizzata in ceramica, legno, ottone e può consistere anche in una classica abat jour.

Shabby Chic

Un’altra frontiera stilistica che è stata attraversata negli ultimi anni per la produzione di lampade da tavolo è la realizzazione di questi articoli in stile shabby chic. Una lampada da tavolo shabby ha di solito una tonalità chiara, è realizzata in legno e ceramica, e si distingue anche per la presenza di arricchimenti estetici quali pizzi e merletti.

Vintage

Tra le lampade da tavolo particolari ci sono anche quelle in stile vintage. Questi punti luce vengono realizzati seguendo dettami stilistici del passato e sono quasi sempre dei complementi di arredo graziosi e spesso ideali per più di un ambiente. In virtù di quanto appena detto, una lampada da tavolo vintage riesce spesso a trovare la sua collocazione in spazi moderni quanto in vani più tradizionali.

Materiali

Riferendoci anche a quanto detto sopra, i vari modelli di lampade da tavolo vengono realizzati con diversi materiali e in varie fogge.

Tra i materiali più usati ci sono plexiglas, policarbonato e vetro, ma nei negozi di arredamento e negli store online sono presenti anche lampade da tavolo in ceramica, in legno, in acciaio e in ottone.

Alimentazione

Sebbene da un po’ di tempo abbiano iniziato ad avere un buon mercato le lampade da tavolo senza fili, ancora oggi la maggior parte dispongono di cavo di alimentazione con presa elettrica.

Se il punto luce è destinato ad essere collocato vicino ad un PC, un’opzione ideale potrebbe essere quella di comprare una lampada da tavolo ricaricabile alla presa USB; se invece l’idea è quella di munirsi di una lampada piccola, facilmente trasportabile e attivabile in qualsiasi ambiente, forse può avere senso orientarsi su dei modelli di lampade da tavolo a batteria ricaricabile.

A quest’ultimo proposito, inoltre, sono in vendita anche delle lampade da tavolo a pannelli solari.

Illuminazione

Per quanto concerne l’illuminazione, un aspetto da considerare per la scelta di una buona lampada da tavolo è dato dalla sua capacità di dimmerizzazione, ovvero dalla possibilità di regolare l’intensità della sua luce.

Oggi sono in vendita delle lampade da tavolo che dispongono di vari profili di dimmerizzazione e l’acquisto di una lampada da tavolo led dimmerabile è sempre un’ottima scelta per chi vuole avere l’opzione di adeguare l’intensità luminosa.

Un altro fattore importante è dato poi dalla presenza o meno di paralume. La presenza di un paralume colorato, infatti, può servire a diffondere una bella tonalità di luce nell’ambiente circostante, ma può anche servire “a mediare” la quantità di luce emessa.

Inoltre, per avere una visione ottimale per la lettura di un testo o per svolgere un lavoro di precisione può essere sensato anche acquistare una lampada da tavolo con lente.

Dimensioni

La dimensione di una lampada da tavolo, infine, deve essere necessariamente proporzionale a quella del piano sulla quale sarà collocata.

Il rischio infatti è quello di scegliere un articolo oggettivamente bello e funzionale, ma che poi andrà ad inserirsi in modo totalmente disarmonico nel piano di collocazione.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *