Come fare la lavatrice: trucchi e consigli utili per un bucato perfetto

Sei alla ricerca di consigli utili su come fare la lavatrice? Seguici nella lettura di quest’articolo e da ora in poi potrai riempire il tuo cesto portabiancheria con un bucato pulito, profumato e perfetto!
Andiamo quindi subito a scoprire dove mettere il detersivo, come riempire il cestello, quali gradi impostare e quale programma di lavaggio scegliere per lavare i capi in tutta sicurezza. Prima di iniziare una cosa importante: non impaurirti di fronte a tutti i bottoni e a tutti i comandi che appaiono sul cruscotto perché per un comune lavaggio se ne impostano ben pochi.

Come fare la lavatrice: lettura dell’etichetta

Quando decidiamo di fare la lavatrice la prima cosa da fare è riempire il cestello con gli indumenti che riteniamo abbiano bisogno di una bella lavata.

Prima di mettere i vestiti dentro il cestello, però, è opportuno leggere le istruzioni di lavaggio riportate su ogni etichetta attaccata ai capi.

Per fare alcuni esempi, ecco le indicazioni principali riportate sulle etichette:

  • La composizione del capo (lana, cotone, poliestere ecc.)
  • La temperatura minima e massima alla quale può venire lavato un capo.
  • Cerchi e triangoli barrati da una X indicano rispettivamente che il capo non può essere lavato a secco e che non si deve candeggiare.
  • La bacinella con la mano sta invece a significare che per il capo in questione sarebbe preferibile un lavaggio a mano.

La selezione dei capi bianchi e colorati

Un altro fattore molto importante da considerare prima di caricare il cestello sarebbe poi quello di dividere gli indumenti bianchi, o comunque chiari, da quelli colorati.

Se comunque vogliamo procedere al lavaggio con capi misti, possiamo usare un foglietto acchiappacolore che ha la funzione di assorbire il colore che tende a tingere l’acqua di lavaggio.

Nel corso della bella stagione, inoltre, un altro consiglio utile per la salvaguardia dei capi colorati è quello di metterli ad asciugare rivoltati, in modo che l’esposizione al sole non comprometta la colorazione del tessuto.

Dove mettere detersivo, ammorbidente e capsula

Una volta riempito il cestello, bisogna quindi sapere dove mettere il detersivo, l’ammorbidente o le capsule di nuova generazione che contengono sia l’uno che l’altro.

In particolare, il detersivo va messo nel vaschetta di lavaggio, l’ammorbidente nell’altra vaschetta posizionata a poca distanza, mentre le capsule comprendenti sia il detersivo che l’ammorbidente possono essere collocate direttamente nel cestello.

Per una pulizia più profonda e per eliminare qualsiasi odore, alcuni sono soliti aggiungere alla vaschetta del detersivo il bicarbonato di sodio e a quella dell’ammorbidente un poco di aceto.

La scelta del programma di lavaggio

Le lavatrici più moderne hanno dei programmi di lavaggio pensati per le più svariate tipologie di carico.

In virtù di ciò è spesso facile ed intuitivo scegliere il programma di lavaggio ideale per capi in cotone, lana, jeans e altri tessuti.

In linea generale, comunque, se non sappiamo dove mettere le mani, non ritroviamo il libretto delle istruzioni e vogliamo evitare brutte sorprese, è sempre bene impostare un programma di lavaggio a bassa temperatura e con bassa velocità di centrifuga.

Per lavare insieme capi di varia composizione e di diverso colore, un buon compromesso, ad esempio, potrebbe essere quello di impostare la manopola del programma di lavaggio a 2, la temperatura a 60° e i giri a 700.

Altri consigli utili

Prima di mettere i capi nel cestello controllare se nelle tasche sono presenti monete, banconote, documenti o altri oggetti.

Di tanto in tanto sanificare le condutture della lavatrice con un buon anticalcare.

Non sovraccaricare il cestello con una portata superiore a quella indicata nel libretto d’istruzioni.

Una volta seguiti tutti questi consigli state pur certi che finito il lavaggio potrete riempire il cesto portabiancheria con un bucato fresco e pulito!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.