Le migliori marche di Borse, quelle made in Italy sono tra più vendute e apprezzate al mondo

Uno degli accessori di moda più amati dalle donne è la borsa. Da strumento utile e pratico per contenere oggetti personali, nel corso del tempo la borsa ha subito tante trasformazioni ed è diventata un accessorio importante, per completare il look di una persona. Sono tantissime le marche di borse e centinaia i modelli.

Di seguito ne sono indicati alcuni:

  • Lo zainetto Comodo, versatile, grande, piccolo o di medie dimensioni, lo zaino ha avuto il suo momento di massimo splendore negli anni Novanta. Ancora oggi è un oggetto molto apprezzato. Minimale, borchiato e ricamato, sul mercato ci sono tantissimi modelli che prestano a ogni situazione
  • Baguette – Il modello viene lanciato nel 1997 da Fendi ed è chiamato baguette per la sua forma allungata che ricorda il celebre pane francese. Il design particolare ne fanno una borsa unica e riconoscibile,
  • Shopper bag e tote bag – Entrambi i modelli sono ampi e capienti e si adattano a varie esigenze: dal fare la spesa all’andare a lavoro in ufficio. La differenza sta nel manico. Lo shopper ha un manico lungo, da portare su spalla.  e nasce come borsa per fare la spesa. La tote ha doppi manici corti e si porta a mano. Ha una forma squadrata sulla parte superiore ed è solitamente priva di chiusure.
  • Hobo bag -Anche questo modello di borsa è molto capiente. Ha una forma trapezoidale, con una chiusura superiore, ed è dotata di scomparti interni.
  • La Jackie bag di Gucci -Questo modello di Gucci nasce negli anni 50 col nome di “Costance”. Di pelle morbida con comoda tracolla negli anni Sessanta viene sfoggiata e portata al successo da Jackie Kennedy. La maison italiana le cambiò nome in “Jackie O Bag”.
  • Clutch e pochette -La pochette è di dimensioni ridotte, realizzata in differenti tessuti, si porta in mano e spesso è dotata di catene o lacci. La clutch è molto piccola, rigida, da portare a mano, con chiusura a clip o a incastro.
  • Bauletto e doctor bag – Dalla forma cilindrica, la borsa bauletto è una tipico accessorio da giorno, molto capiente e con manici corti e tracolla incorporata, da portare su spalla. Dotata di apertura superiore con zip. La doctor bag prende il nome proprio dalla tipica borsa da dottore. Capiente, spaziosa e geometrica, manici corti, è realizzata spesso in pelle ed è caratterizzata da una particolare chiusura metallica, provvista spesso anche di un gancio o patta che sporge frontalmente.
  • Borsa Postina e messenger -La borsa postina, o messenger, è un modello classico ma sempre attuale, perché è il perfetto mix tra capienza, praticità e stile. Caratterizzata da una apertura con patta, tasche esterne e lunga tracolla.
  • Saddle Bag – Questa tipologia di borsa prende il nome dall’arte della selleria. La sua forma ricorda la sella di un cavallo. La manifattura è accurata, di medie dimensioni, in cuoio, e con tracolla.
  • Secchiello -Il secchiello ha tracolle regolabili e di “mezze misure”. Il modello classico ha la chiusura superiore che si allaccia creando un effetto arricciato

Borse made in Italy, sinonimo di qualità e stile

Il made in Italy, nella mondo, è da sempre sinonimo di assoluta qualità e stile. Le marche di borse italiane sono tra le più ricercate e apprezzate al mondo. Le maison del Belpaese uniscono una costante ricerca di nuove materiali alla sapiente mano degli artigiani che realizzano le collezioni. È quindi difficile stilare un elenco di quali sono le migliori marche di borse. Tuttavia tra le tante aziende del firmamento della moda italiana ce ne sono alcune che hanno fatto delle borse di marca le loro icone.

Alviero Martini

Propone borse chic e poliedriche e dalle silhouette lineari in pelle, eco-pelle e tessuti goffrati, con tonalità neutre, brillanti o color pelle, delicate texture 3D, e le famose stampe Geo. I prezzi variano dai 90 ai 600 euro.

Emporio Armani

Armani, gigante della moda mondiale, propone borse da giorno, ufficio e sera con design sobri e il logo come decorazione principale. Si va dai modelli che costano intorno ai 100 euro fino ad arrivare a quelli si avvicinano ai 600 euro.

Fendi

Fendi presenta modelli eleganti, dettagli ricercati e loghi gioiello, con una scelta di materiali molto pregiati. I prezzi, medio-alti, partono all’incirca dai 300 euro e superano i 9.000 euro. Sono borse di marca famose di tendenza ed è possibile trovarle in saldo in outlet o modelli scontati delle stagioni precedenti.

Furla

Furla ha una linea di borse bon ton e giornaliere, declinate in tantissime colorazioni con alcune concessioni alle stampe. Il pellame è il materiale preferito. La maison si pone nella fascia media con modelli tra i 100 euro e i 500 euro.

Gucci

Lo stile Gucci si riconosce subito per l’uso di materiali ricercatissimi e il suo mix di classe ed esuberanza. Le borse della azienda nata a Firenze si collocano nella fascia di prezzo più alta: tra i 500 e i 20.000 euro.

Love Moschino

Le borse Love Moschino sono dinamiche e cool. Le collezioni sono ricche di design funzionali, comodi ed eco, che danno vasto spazio alla fantasia con toppe, charms, stampe coloratissime e finiture sgargianti. I prezzi sono accessibili: tra i 100 e i 200 euro circa.

Pinko

I modelli di Pinko non sono numerosi, ma presentano tante varianti di tonalità e decorazioni. Iconici“love birds” delle fibbie. Il costo dei modelli oscillano tra i 200 ai 400 euro circa.

Piquadro

Piquadro è un’azienda giovane nata alla fine degli anni Novanta.Nel 2016 acquista The Bridge. Le borse Piquadro sono professionali e solide, con profili essenziali ed estetica pulita. Quelle The Bridge hanno uno stile retrò, ricercato e boho. Le fasce di prezzo sono abbastanza accessibili: i modelli Piquadro partono all’incirca dai 150 euro e non superano i 400 euro; quelli The Bridge oscilla tra i 150 e i 650 euro circa.

Prada

I modelli di borse Prada sono freschi e bon ton con silhouette equilibrate, logo riconoscibile e costante, dimensioni compatte. Le borse della maison hanno prezzi medio alti: tra i 600 e i 5000 euro.

Trussardi

Le borse Trussardi sono classici in pelle dall’elegante lavorazione matte e satin con geometrie essenziali sulle quali spicca l’iconico levriero in metallo. La fascia di prezzo è mediamente accessibile: il costo delle borse variano tra i 300 e i 500 euro.

Valentino Garavani

Valentino Garavani è la sezione borse e accessori della maison Valentino. I prezzi variano tra i 1000 e i 3.000 euro. Molta attenzione viene data al logo della casa. I materiali prediletti sono nappa e pellami, fibre naturali intrecciate e canvas stampata.

Conclusioni

Le aziende citate sono solo la punta di un iceberg. La moda italiana comprende oltre 79mila micro e piccole imprese artigiane. Le borse sono uno degli accessori più venduti nel mondo. Negli outlet, nei piccoli negozi dei centri storici delle città e sui siti internet di ecommerce è possibile scegliere il modello ideale alle proprie esigenze.
Facilissimo trovare sia borse di marca scontate sia marche di borse di tendenza. La sola certezza è che quelle made in Italy sono tra le migliori.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *