Come costruire un presepe: i nostri consigli

Una delle domande che ci si pone in questo periodo dell’anno riguarda senza dubbio il come costruire un presepe. Ecco, quindi, che abbiamo deciso di dare una serie di consigli utili proprio per la realizzazione del presepe perfetto e per farlo con le proprie mani, in modo tale da donare al tutto un valore aggiunto.
Seguendo le nostre dritte, chi lo realizza e soprattutto a chi lo guarda avrà dinanzi un vero e proprio tesoro.

Come costruire un presepe: cosa serve?

Iniziamo con l’elencare cosa serve per realizzare un presepe con le proprie mani:

  • Base in cartone o in sughero
  • Cartone o sughero per le pareti e le case
  • Carta montagna e carta roccia
  • Sassolini, Rametti, Muschio, Sabbia
  • Pittura
  • Forbici e colla
  • Lucine
  • Pastori

Se ci si domanda come costruire un presepe fai da te, la prima cosa da fare è trovare tutto il necessario. Se si ha tutto a propria disposizione, si può iniziare a mettersi all’opera. Vediamo come.

La prima cosa da fare è disporre la base su un piano, in modo tale da iniziare a riempire man mano i vari spazi. Dopo aver deciso dove andrà fatto il presepe, si deve procedere incollando sabbia, sassolini e muschio.

Lo step successivo è quello di fare le pareti e le montagne. Per farlo si andrà a lavorare la cosiddetta carta montagna, che serve proprio a questo, per creare un effetto rilievo.
Le case si potranno realizzare con cartone dipinto o, se si ha a propria disposizione, va molto bene anche il sughero.

Presepe

A questo punto, si deve realizzare la grotta, sempre prendendo un cartone e ricoprendolo di carta roccia, e si deve andare a posizionare la cascata. Per farlo, naturalmente, si dovrebbe avere a propria disposizione della colla a caldo.

Nel momento in cui si dispone il tutto, ci si deve anche ricordare di un aspetto molto importante: ogni presepe viene definito tale solo se ha delle lucine e, pertanto, si deve pensare a come far passare i fili che, poi, dovranno essere anche coperti con del muschio per nasconderle.

Sempre con il cartone si possono realizzare piani, viuzze, magari alternando questo materiale ad altri come il DAS ad esempio.
Per ricreare la neve, invece, consigliamo l’utilizzo dell’ovatta, che ben la simula.

Dopo aver posizionato il tutto, naturalmente appositamente dipinto e decorato, si può pensare a come disporre i pastorelli e i loro attrezzi.
In base alle proprie esigenze ci saranno il panettiere che inforna le pagnotte, il pastore con le pecore, la lavandaia, il guardiano degli animali, ci saranno oche, maiali, ci sarà il pescatore e così via.
Tanti sono i personaggi che si possono mettere in un presepe anche se, naturalmente, quelli immancabili sono la Madonna, Giuseppe, il bue, l’asinello, il Bambinello e i Tre Re Magi. Un quadretto perfetto e soprattutto fatto a mano, per dimostrare che estro e inventiva possono portare a ottimi risultati.

Queste sono solo alcune delle idee migliori su come costruire un presepe, ma sono quelle che servono per creare qualcosa di impatto.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.