Come preparare i pancake proteici in casa

Una ricetta pancake proteici semplici da poter replicare a casa è utile per tutti coloro che vogliono divertirsi in cucina o tutti gli sportivi e le persone a dieta che vogliono comunque concedersi una golosa colazione o merenda, una versione LIGHT, senza sentirsi in colpa per le troppe calorie assunte.

Esistono diverse versioni di pancake proteici light, come: pancakes proteici con proteine in polverepancake proteici senza uova (anche in versione vegana), pancake proteici con albumepancake alla banana proteici (preparati con l’aggiunta polpa di banane fresche), tutte ricette mirate per ottenere valori nutrizionali idonei alla dieta di uno sportivo o di chi segue una dieta povera di calorie.

La ricetta pancakes proteici che vi proponiamo, prevede l’utilizzo di soli quattro ingredienti; farina, albumi, zucchero di canna e lievito chimico.

pancake proteici sono una versione leggera di uno dei dolci da “bakery” più diffuso ed apprezzato, preparati senza burro, senza olio e senza latte, quindi senza grassi ma con albumi, elemento ricco di acqua (88%) e proteine (11%) e privo di grassi, con una minima parte di sali minerali.

Ma come fare i pancake proteici? Ecco la ricetta.

Ingredienti pancake proteici (13-15 pezzi):

  • 200 gr albumi;
  • 20 gr zucchero di canna grezzo (in alternativa, usare zucchero semolato bianco);
  • 90 gr farina;
  • 1 cucchiaino da tè di lievito in polvere per dolci;

Procedimento

Fare i pancake proteici è davvero un gioco da ragazzi, bastano solo 2 passi.

  1. unire lo zucchero agli albumi, lavorare con la frusta fino a formare delle bollicine, ma senza montare;
  2. unire a pioggia al composto la farina ed il lievito per dolci precedentemente setacciati, in modo da evitare la formazione di grumi;
  3. l’impasto è pronto.

In questo caso un robot da cucina sarebbe l’ideale per aiutarsi nella formazione dell’impasto.

Come cucinare i pancakes proteici?

Per la cottura dei pancakes proteici, ungere un padellino antiaderente con un po’ d’olio di semi, distribuendolo con della carta assorbente per togliere l’eccesso (servirà a facilitare lo staccaggio del pancake). Riscaldare la padella sul fuoco a fiamma moderata, una fiamma troppo forte farebbe imbrunire subito il pancake lasciandolo crudo all’interno).

E’ possibile cuocere i pancakes anche sul piano cottura ad induzione: in questo caso tenere costante una potenza medio-bassa. 
Con un mestolino versare la quantità desiderata di impasto ed aspettare che si distenda da sola formando un dischetto (classica forma del pancake). Dopo qualche secondo, cominceranno a gonfiarsi: a questo punto andranno girati con una paletta o una spatola in silicone, appena formeranno delle bollicine in superfice. 
Lasciar cuocere per qualche minuto, tenendo presente che il tempo di cottura (che mediamente è di due o tre  minuti) può variare in base alla quantità di impasto versato nel padellino. 
Una volta cotti, impilarli uno sull’altro. 
Per cuocere i pancakes più velocemente e più precisi esiste in commercio una padella apposita, che ha dalle quattro alle sette impronte per versare l’impasto all’interno in modo da cuocere più pezzi insieme e mantenere una forma perfettamente rotonda.
Provate ad accompagnare queste sofficissime frittelle golose e allo stesso tempo con poche calorie, con dello yogurt magro e della frutta fresca.

Articoli in evidenza

Pubblicato in Food

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *