Qual è la differenza tra condizionatore e climatizzatore? Scopriamolo!

A volte ci capita di confondere i termini: il condizionatore e il climatizzatore sono la stessa cosa? In realtà, hanno caratteristiche e differenze ben precise.
Questo accade perché entrambi hanno l’obiettivo di rendere stabile, aumentando o diminuendo, la temperatura di un’abitazione.
Ma qual è la differenza tra condizionatore e climatizzatore? Continua la lettura.

Le differenze tra climatizzatore e condizionatore: quali sono?

C’è una normativa ben precisa che regola la differenza tra condizionatore, climatizzatore e termoventilazione. Scopriamo insieme quali sono le sottili differenze!

  1. Il condizionatore “tratta” l’aria in modo tale da renderla pura;
  2. Il climatizzatore cerca di “mantenere” le condizioni termiche dell’aria, oltre a fungere da controllo igrometrico. Dunque, lo fa nel tempo e la sua è un’azione continua;
  3. Il termoventilatore, invece, non si occupa di registrare i dati di umidità dell’aria.

Il climatizzatore, dunque, ha una funzione in più, da non ignorare: cerca di ridurre il livello di umidità nell’aria, cosa che il condizionatore, invece, non controlla. Nonostante l’umidità si abbassi in presenza di condizionatore e termoventilatore, questi non hanno alcun potere sull’umidità.

La funzione di deumidificazione è esclusiva del climatizzatore!

In commercio, infatti, è possibile acquistare dei climatizzatori che hanno la funzione di deumidificatore, contrariamente agli altri due modelli. Sono due i fattori che determinano l’acquisto di un tale apparecchio: la silenziosità e l’efficienza energetica.

Grazie alla moderna tecnologia, possiamo ricercare dei modelli che abbiano tutte le funzionalità necessarie per vivere al meglio nella nostra abitazione.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.