Come scegliere l’antifurto e proteggere casa nel modo migliore

Tutti considerano la casa come la propria roccaforte, un luogo inviolabile in cui vivere serenamente proteggendo affetti e oggetti. Purtroppo non è sempre così quindi ecco qualche consiglio sugli l’antifurto.

I vari tipi di antifurto: protezione passiva e attiva

Proteggere una casa non è sempre facile e si devono affrontare dei costi. Fare la scelta giusta al momento giusto può essere fondamentale per ottenere massima sicurezza ad un costo ridotto. Iniziamo parlando di protezione e di costi: antifurto casa prezzi e convenienza.

Partiamo parlando della protezione passiva. Questo termine si riferisce ad infissi blindati, portoncini, inferriate, cancelli, vetri antisfondamento, recinzioni alte, ecc. Insomma, sono tutte quelle strutture che rendono difficile l’intrusione dei malviventi.

Kit Antifurto

Sono elementi che rallentano il lavoro dei ladri, ma non evitano le intrusioni. I costi dei sistemi passivi, inoltre, sono abbastanza elevati e, se non eseguiti durante la costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione, possono diventare veramente difficoltosi da installare e non sempre possibili.

Se la tua abitazione li possiede già sei un passo avanti, ma non ancora completamente al sicuro quindi passa al consiglio successivo.

La mossa che considero vincente riguarda la protezione attiva. In questa categoria troviamo i sistemi antifurto: centraline e sensori di vario genere, videosorveglianza, sirene.

Con fili o senza fili?

Esistono antifurto casa di vario tipo e qui devo fare un distinguo importante: allarme filare e allarme senza fili. Il primo è quello classico che  richiede un impianto con i fili che vanno posizionati sotto traccia: molto costoso perché richiede lavori importanti e non sempre facilmente fattibile.

L’allarme senza fili o WiFi, invece, oltre ad avere dei costi notevolmente più ridotti, è molto pratico e comodo da installare. Non ha bisogno di lavori di preparazione per l’impianto perché i componenti dialogano tra di loro grazie al WiFi.

Questo genere di allarme casa può essere utilizzato ovunque senza problemi, perdite di tempo o complicazioni. Inoltre si può portare via in caso di trasloco.

Ora parliamo dell’aspetto che più attira: antifurto casa prezzi. Ammetto che la questione economica è sempre importante ed è quella che fa spostare l’ago della bilancia verso il sì o il no.

Su questo mi permetto una riflessione. Prendiamo un kit antifurto  casa pre-configurato e guardiamo le caratteristiche:

  • WiFi,
  • sim inclusa,
  • app dedicata per la gestione da smartphone e tablet,
  • multifrequenza,
  • pet friendly,
  • elevata immunità falsi allarmi,
  • certificato e garantito,
  • composto da centralina,
  • sensori porte/finestre
  • sensore movimento,
  • sirena lampeggiante + sirena integrata 110 db,
  • telecamera full HD motorizzata
  • telecomando

Un kit di questo tipo (tutti componenti tecnologia avanzata) ha un costo di circa 400 euro. Consideriamo anche che, grazie al bonus sicurezza, si può detrarre il 50%.

A questo punto un sistema allarme casa da 400 euro lo ottenete al costo di 200 euro. Quindi qual è la mossa migliore?

La scelta migliore per garantire sicurezza alla propria casa è l’installazione di un allarme casa WiFi perché:

  • è più conveniente come costo
  • garantisce maggior sicurezza
  • lo puoi portare sempre con te
  • lo puoi collegare alle forze dell’ordine.

Questo è il momento giusto per mettere al sicuro la tua famiglia e i tuoi beni.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.