Tutti, più di una volta nella vita, abbiamo usato gli asciugamani elettrici al ristorante, al cinema o in qualche negozio.

Che li amiate o no, sono ormai un acquisto indispensabile per chi gestisce una qualsiasi attività.

I migliori, come l’asciugamani elettrico ad aria DCG modello HT//1032, sono ormai veramente delle prove di igienicità e sicurezza.

Effettivamente e quello per cui sono nati: proprio per evitare la diffusione di germi all’interno dei bagni pubblici. Ma non solo le attività commerciali potrebbero desiderare di acquistarne uno.

Vediamo come fare e quali caratteristiche fondamentali tenere in considerazione.

I 5 fattori fondamentali per la scelta di un asciugamani elettrico

Gli asciugamani elettrici sono dispositivi che grazie ad un getto d’aria, più o meno potente, permettono di asciugare molto rapidamente le mani senza contatti.

Oggi ne esistono di molto moderni, dalle forme più svariate e addirittura dal design accattivante. Ma ci sono giusto pochi elementi fondamentali da osservare per fare un ottimo acquisto.

Tipologia

Prima di tutto, bisogna tenere in considerazione la tipologia di dispositivo. La più diffusa in assoluto, e quella che vi consigliamo, è l’asciugamani ad aria.

Questi macchinari si differenziano fra loro principalmente per la modalità di azionamento. Alcuni vengono avviati semplicemente da un pulsante, che però non rappresenta la migliore opzione dal punto di vista dell’igiene.

Altri sono muniti di fotocellula, che riconosce il movimento delle mani ed aziona l’asciugatore.

I più moderni hanno anche un led blu, che rende ancora più rapido il processo di rimozione dell’acqua.

Materiali

asciugamani elettrici design

Gli asciugamani elettrici oggi vengono costruiti con tantissime materie prime. La meno costosa è sicuramente la plastica.

Questa può assumere in breve tempo un aspetto un po’ dimesso, ed è tipica di apparecchi low-cost.

Se si è interessati al design e al mantenimento di un’estetica pulita meglio optare per strumenti in acciaio inox o in carbonio.

Questi due materiali infatti resistono molto meglio a graffi e calore.

Potenza

L’asciugatura è naturalmente l’obiettivo principale di questi apparecchi. Perché sia efficiente deve essere supportata da un motore sufficientemente potente.

La potenza per gli asciugamani elettrici si misura in Watt.

La maggior parte degli asciugatori ha un consumo medio di 2100 Watt a piena potenza.

Se avete la necessità di risparmiare (e chi non ce l’ha?) esiste anche la possibilità di scegliere apparecchi con una potenza di 1800-1900 W. E non sono neanche troppo costosi.

Con questo consumo medio il risparmio in bolletta è assicurato!

Tempo e velocità di asciugatura

asciugamani elettrici con mani

Più gli asciugamani elettrici sono moderni e potenti più rapida è la rimozione delle tracce di acqua dalle mani.

I dispositivi meno costosi hanno un tempo di asciugatura, parametro indicato sempre fra le caratteristiche dei prodotti, che si aggira attorno ai 30 secondi.

Anche se l’attesa non è un evento tragico, oggi, sempre di più, si desidera la sveltezza in ogni azione. Per questo sono nati asciugamani ad aria che svolgono il loro compito anche in 5-7 secondi.

Ciò è possibile grazie a dei buoni motori A/C che permettono di raggiungere in brevissimo tempo una velocità d’aria di 95 m/s.

Ancora meglio se i getti d’aria sono più di uno: in alcuni modelli si è raggiunto il numero totale di ben 4!

Prezzo

Tutte queste caratteristiche, associate in modo variabile fra loro, vanno ad influenzare il costo totale dei prodotti.

Gli asciugamani elettrici possono avere un prezzo dai 70 ai 1300 €.

A meno che non abbiate la necessità di acquistarne in grande quantità, il consiglio è quello di investire una cifra fra i 200 ed i 300 € per un singolo dispositivo.

Ciò, vi permetterà di avere una macchina molto resistente e veramente a prova di arma batteriologica.

Il migliore fra gli asciugamani elettrici

Risparmio energetico e sicurezza tutti racchiusi nell’asciugamani ad aria DCG HT//1032.

Fornito di un micro-computer di controllo, è uno strumento tecnologicamente avanzato, pensato per mantenere la velocità di asciugatura sempre sui 95 m/s.

Permette di risparmiare sulla bolletta grazie alla potenza di 1900 Watt, supportata da un motore A/C.

E’ molto rapido nell’asciugare le mani: ci mette solo 5 secondi. Ciò avviene anche grazie al doppio getto d’aria continua azionato da una fotocellula.

E’ abbastanza silenzioso ed ha un design rassicurante in carbonio.

Le dimensioni sono un po’ ingombranti, di 68 x 22 x 30 cm. Questo permette però di evitare davvero qualsiasi contatto, grazie alla larga imboccatura dello scomparto per le mani.

Il prezzo è decisamente equilibrato, per ciò che questo asciugamani elettrico offre.

Se però volete avere la certezza di acquistare un dispositivo immune a qualsiasi germe, c’è un’alternativa: il Medclinics M14A.

A parte il prezzo un po’ elevato è praticamente perfetto. Asciuga in media in 8 secondi, raccogliendo l’acqua all’interno di un apposito serbatoio estraibile.

I getti d’aria sono ben 4, azionati da sensori ad infrarossi.

E’ munito di sistema antimicrobico specifico con filtro hepo h13 ed ha un consumo energetico regolabile, che fa veramente la differenza nel totale della bolletta elettrica.

L’asciugamani elettrico più conveniente

Se siete una piccola attività, ed il vostro obiettivo è quello di fornire dei buoni servizi igienici ma con un certo risparmio, esiste la soluzione per voi.

E’ il modello Eolo Plus della PLIKC.

L’elemento più accattivante di questo dispositivo non è il prezzo, ma l’efficienza energetica.

Riesce a raggiungere una velocità di asciugatura di 95 m/s con solo 1200 Watt: un affare per il lungo periodo.

Come il costoso Medclinics ha una vaschetta per la raccolta dell’acqua. Questa è rimovibile.

La struttura  dell’asciugamani ad aria è in ABS. Anche detto Cycolac, è un polimero termoresistente, meno costoso di materii come il carbonio, ma che assicura resistenza e leggerezza strutturale.

Il più piccolo

Il vostro bagno è largo quanto la tana del bianconiglio di Alice? niente paura, potete comunque arredarlo con un asciugamani ad aria Kalieco AP9291 30A.

Perché diciamo che è piccolo? Perché occupa uno spazio di soli 23,5 x 20 x 24,5 cm. Discreto non trovate?

Eppure è piuttosto funzionale dato che rilascia aria calda a 44 °C, azionata da una fotocellula.

Ha un tempo di asciugatura standard, 30 secondi, ma ad un bimbetto così piccolo possiamo perdonarglielo, no?

Come abbiamo scelto i prodotti

Nella scelta dei migliori asciugamani elettrici abbiamo cercato di rispondere a tutte le possibili esigenze di acquisto.

Abbiamo cercato opzioni tecnologiche, costose ma non troppo, e possibilità invece più low-cost, alla portata di tutti i portafogli.

Le nostre scelte sono state tutte supportate dall’ascolto attento dell’opinione di chi ha già acquistato, perché se c’è una cosa che ci sta a cuore è la veridicità delle informazioni fornite.

Conclusioni

asciugamani elettrici mani

Che siate un esercizio commerciale o un privato con esigenze specifiche, un asciugamani elettrico  che faccia al caso vostro esiste sempre.

E’ un dispositivo nella maggior pare dei casi resistente, che richiede pochissima manutenzione. Non va comunque abbandonato completamente a sé stesso. Svuotate periodicamente i serbatoi d’acqua, se presenti, e, per mantenere una buona estetica, dategli ogni tanto una ripulita esterna.

Un ultimo consiglio: per essere certi di ottenere il massimo dalla potenza di questi asciugatori, fate effettuare l’istallazione da un esperto.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *