IRobot Roomba

Confronto tra i robot Roomba.

I Robot Roomba, intelligenti e tecnologicamente all’avanguardia

Sono strumenti utili per la pulizia delle superfici domestiche. Ideali soprattutto per chi ha poco tempo a disposizione e passa molte ore fuori casa. I robot aspirapolvere sono elettrodomestici intelligenti che svolgono le operazioni di aspirazione o lavaggio in modo autonomo. IRobot è un’azienda statunitense che si è affermata sul mercato mondiale, dall’inizio degli anni Novanta, con i modelli della serie iRobot Roomba.

I Robot Roomba, intelligenti e tecnologicamente all’avanguardia

I modelli Roomba sono elettrodomestici intelligenti dotati di diverse tecnologie.
La tecnologia Iadapt che consente ai robot Roomba di adattarsi all’ambiente circostante, per evitare scale e ostacoli. 
La tecnologia Dirt Detect che permette al dispositivo di riconoscere lo sporco e concentra la pulizia nelle zone dove è più presente.
Il sistema di pulizia Aeroforce è costituito da tre fasi: estrazione, turbolenza e suzione.

I robot aspirapolvere Roomba presentano, poi, una doppia spazzola in gomma multi-superficie che raccoglie polvere, sporco, capelli e peli di animali ma anche residui più grandi.

Differenza tra le linee dei robot aspirapolvere Roomba

Una delle principali differenze tra i diversi modelli di iRobot Roomba è la potenza di aspirazione.
I modelli “606” e “676” con motore Aerovac sono il metro di paragone per misurare la potenza delle generazioni successive di Roomba. Si va da una potenza di aspirazione delle serie “e” e “900” 5 volte superiore a quella della serie “i” 10 volte più potente, fino al modello “s9+” con un’aspirazione 40 volte maggiore. 

La navigazione intelligente avanzata vSLAM è stata introdotta a partire dalla serie “900”. Usa un sensore che consente all’iRobot Roomba di creare una mappa precisa dell’ambiente per sapere dove si trova, dove è già stato e dove deve invece ancora pulire. 

In quasi tutti i modelli è disponibile la connessione Wi-Fi per gestire l’elettrodomestico con l’App iRobot Home.
In quelli più evoluti come, i Roomba i7, sono presenti la tecnologia Imprint Smart Mapping, per consentire all’elettrodomestico d’imparare a conoscere la casa e a distinguere una stanza dall’altra, e la compatibilità con Alexa e Google Assistant, per far eseguire le operazioni di pulizia con comandi vocali.

A chi è consigliato iRobot Roomba

I Roomba aspirapolvere possono soddisfare ogni tipologia di utente, sia con i più economici sia con i top di gamma. I vari modelli dell’azienda americana si adattano alle dimensioni della casa, a quante persone e animali compongono il nucleo famigliare e si caratterizzano per l’alta tecnologia usata.

Tra gli esemplari di fascia media ci sono i Roomba e5. Per gli utenti più evoluti ed esigenti a livello tecnologico è consigliata, come per esempio, la linea dei modelli Roomba i7.

Manutenzione ed accessori di ricambio

Per garantire prestazioni ottimali la manutenzione periodica dell’elettrodomestico è molto importante. Tra le operazioni da compiere ci sono:

  • La rimozione e lo svuotamento del contenitore dello sporco dopo ogni ciclo di pulizia
  • La pulizia del filtro, con una sua sostituzione ogni 2 mesi
  • La pulizia delle spazzole

Fra i robot di pulizia i componenti che vanno cambiati con più frequenza sono i filtri, le spazzole e le batterie. In internet è possibile trovare sia pezzi originali sia pezzi compatibili con i Roomba lavapavimenti. La prima opzione è preferibile, perché sono accessori della casa produttrice, pensati e realizzati specificatamente per i propri modelli.

Dove comprare i Roomba

L’acquisto dei modelli iRobot Roomba può essere fatto nei punti vendita delle grandi catene di elettrodomestici o attraverso internet, nei principali siti di e-commerce e sul portale dell’azienda statunitense. I prezzi sono variabili in base al tipo di elettrodomestico che si sceglie: dai robot Roomba meno costosi da circa 250 euro ai modelli Roomba tecnologicamente più avanzati che sfiorano i 1500 euro.

Domande frequenti

Quale Roomba scegliere?

La linea dei modelli i Robot Roomba nasce dall’esigenza di andare incontro alle esigenze degli utenti e dei vari tipi di pavimenti presenti nelle loro abitazioni. Tutti i robot aspirapolvere Roomba offrono tanti livelli d’interazione con l’app e diverse tecnologie brevettate. La scelta del Roomba migliore dipende perciò dalle proprie necessità, dai tipi di pavimento e dalla grandezza delle abitazioni.

Come collegare iRobot Roomba ad Alexa?

La procedura per collegare Roomba ad Alexa non è difficile.
1. Si connette l’aspirapolvere Roomba alla rete Wi-Fi di casa e si crea un account, abilitando la skill Roomba per Alexa.
2. Si scarica sullo smartphone l’app gratuita iRobot home. Si attiva la connessione Bluetooth, seguendo la procedura indicata per configurare la rete Wi-Fi su robot Roomba.
3. L’app cercherà automaticamente iRobot Roomba tramite il Bluetooth ed una volta trovato chiederà di dargli un nome.
4. Messo nella base il robot Roomba si premono in contemporanea i tasti HomeSPOT clean fino a sentire un segnale acustico. Si conferma di aver eseguito questo passaggio nell’app premendo sulla scritta “Ho premuto i pulsanti” e su “continua”.
5. Configurato Roomba, si può collegarlo ad Alexa, abilitando la skill chiamata iRobot Home. Appena premuto sulla scritta “abilita all’uso della skill” si aprirà in automatico la pagina di iRobot per sincronizzare l’account dove dovrai inserire l’indirizzo email e la password usate per configurare Roomba.
6. Il robot è collegato ad Alexa.

Come pulire iRobot Roomba?

– La prima cosa da fare è lo svuotamento del contenitore della sporcizia al termine di ogni ciclo di pulizia, anche se molti modelli Roomba ormai scaricano il contenitore nella base in modo autonomo. I contenitori non devono essere passati sotto l’acqua
– La pulizia dei filtri va fatta una volta a settimana e la loro sostituzione deve essere eseguita ogni due mesi.
– Per pulire le spazzole si rimuove la griglia e occorre fare pressione sulle apposite linguette. Una volta estratte è possibile utilizzare degli strumenti specifici in dotazione per eliminare la sporcizia o un semplice pettine. La spazzola laterale rotante deve essere pulita almeno una volta a settimana e sostituita al suo deterioramento. Con una piccola moneta o un cacciavite si rimuove la vite che tiene salda la spazzola, si pulisce dai detriti e si rimonta.
– Le ruote di robot Roomba richiedono attenzione, in modo particolare quella girevole anteriore. Non appena mostra segni di resistenza va rimossa dal vano dell’elettrodomestico e poi pulita dai detriti.

Quale Roomba per parquet?

Il parquet è un pavimento delicato, perché realizzato in legno. I Roomba aspirapolvere possono essere usati per pulire il parquet, grazie a spazzole o programmi appositi. Non esistono modelli Roomba specifici. Occorre non scegliere Roomba lavapavimenti perché l’acqua rilasciata può danneggiare il legno. Il consiglio, quindi, è quello di scegliere i Robot Roomba che prevedono la sola funzione di aspirazione.

Recensioni iRobot

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *