Coltelli Zwilling

Prodotti a partire dal 13 giugno 1731 nella città di Solingen (in Germania), i coltelli Zwilling della famiglia Henckels sono firmati da una delle marche di coltelli professionali più antiche del settore a livello mondiale.

Essendo nati il 13 giugno, il loro segno zodiacale è quello dei Gemelli ed è per questo motivo che l’allora fondatore Peter Henckels registrò il marchio dei gemelli, oggi famoso in tutto il mondo.

Nel 1818, fu inaugurata la prima succursale a Berlino dell’azienda Zwilling J.A. Henckels e, nel 1883, il punto vendita a New York come base di espansione a livello mondiale.

Il catalogo di coltelli da cucina Zwilling include una ricchissima varietà di prodotti per la cucina.

Oltre alla scelta accurata delle più pregiate materie prime, i prodotti Zwilling devono il loro successo al sapiente mix di produzione artigianale, da una parte, e processi di lavorazione tecnologicamente avanzati, dall’altra.

Il punto di forza numero uno di questo marchio tedesco? La perfezione del taglio.

Coltelli Zwilling: il catalogo

Potete trovare di tutto nel catalogo dei coltelli Zwilling ad alte prestazioni creati per tagliare, trinciare, tritare, sbucciare, pulire e sfilettare: coltelli da bistecca, pane, verdure, salmone, prosciutto, coltelli da disosso con lama dritta e filo incurvato, sbucciaverdure, spelucchini, ma anche coltelli da cuoco universali e multifunzione, set coltelli o modelli che fanno gola ai collezionisti.

Sono utensili indispensabili in cucina, rapidi, precisi, affilatissimi, resistenti alla corrosione e flessibili. L’acciaio ha una composizione esclusiva che offre un perfetto equilibrio tra contenuto di cromo e carbonio e viene sottoposto ad un particolare trattamento termico.
Il marchio Friodur evidenzia lo speciale trattamento indurente criogenico che potenzia la qualità dell’acciaio.

La lama è perfettamente affilata in tutta la sua lunghezza per consentire di tagliare dalla punta al nodo e soddisfa le esigenze di taglio sia giapponesi sia occidentali. La linea della lama è cuneiforme e rende i coltelli Zwilling straordinariamente stabili, sicuri e facili da usare.
Il marchio Sigmaforge sottolinea la forgiatura di precisione, la geometria perfetta e la costruzione in un unico pezzo in acciaio.

Per produrre un coltello Zwilling, come per i modelli Wusthof, occorrono ben 40 fasi di lavorazione.
Nella fase più delicata e determinante, l’acciaio viene prima temprato in forno ad una temperatura superiore ai 1.000°C, poi viene raffreddato a -70°C. Nella fase definitiva viene riscaldato ad una temperatura superiore ai 250°C nel forno di rinvenimento: questo particolare procedimento porta il marchio Friodur.

I coltelli Zwilling Santoku

Nel catalogo Zwilling non possono mancare i coltelli Santoku prodotti dal grande marchio tedesco secondo la lunga tradizione giapponese.


Questo genere di coltelli sono, innanzitutto, campioni del taglio (prodotti da Zwilling nelle due varianti professionale e semiprofessionale della serie Twin Pollux), ma fanno anche gola ai collezionisti di coltelli. Sono i jollly multiuso in cucina indicato sia per lo chef più esigente sia per la massaia.

Con o senza alveoli, i coltelli Zwilling Santoku dispongono di una lama larga satinata, affilatissima, pensata per tagli netti e precisi.

L’impugnatura del manico (realizzato in materiale sintetico ed unito alla lama tramite 3 rivetti) è molto comoda e consente un’estrema facilità d’uso. E’ facile da pulire per assicurare sempre un’igiene perfetta. Il bilanciamento è ottimo.

I prezzi dei coltelli Zwilling variano in base alla tipologia, funzionalità e serie più o meno prestigiose a cui appartengono. Vanno da un minimo di circa 12 euro per lo spelucchino ad un massimo di 320 euro per il coltello Gyutoh Miyabi 5000 MCD 240 mm 101 strati con lama in polvere di acciaio Micro Carbide MC 63, con design damascato e manico in betulla.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.