Zibibbo

Informazioni geografiche e vitigni

Il vino di Pantelleria prende il suo nome “Zibibbo” dal vitigno a bacca bianca, con foglia media con un grappolo oblungo e ben voluminoso. Nasce e si coltiva in tutta la zona di Pantelleria, ma nel tempo la produzione si è spostata anche nella zona più interna della Sicilia.

Presenta rese medie, costanti con maturazione media: la sua difficoltà di sviluppo è in zone con vento di scirocco e resiste benissimo in zone secche e poco esposte all’acqua.

Storia del vino Zibibbo

Lo Zibibbo di Sicilia è il nome che venne dato in Italia, dopo che i Fenici importarono il Moscato di Alessandria direttamente dall’Egitto. Il nome Zibibbo deriva direttamente dall’arabo e significa “uva passa”, dato dagli arabi durante il loro insediamento in terra siciliana.

Nel 1900 la sua coltivazione superava di gran lunga quella del Catarratto in estensione, prendendo una vasta zona dell’isola grazie anche alla grande richiesta.

La sua caratteristica è di non aver subito mutazione nei secoli ed essere apprezzato in varie parti del mondo, senza mai cambiare la sua denominazione e gusto. Conosciuto oggi anche in altre parti del mondo come Australia – Perù e Francia.

Caratteristiche organolettiche del vino

Il vino Siciliano di Pantelleria si presenta di colore giallo mielato, dalla consistenza liquorosa dal sapore unico nel suo genere. Un aroma fruttato e deciso, con un gusto mandorlato e fruttato che resta a lungo sul palato.
E’ molto apprezzato per il suo tono liquoroso e deciso, con un retrogusto tipico delle terre siciliane e molto amato anche da chi – di norma – non predilige l’uso di vino bianco.

ColoreBianco
Tipologiefrizzante, passito, liquoroso
VitigniZibibbo
RegioneSicilia

Caratteristiche gastronomiche

La gradazione alcolica dello Zibibbo siciliano è pari a 10°, e va servito freddo (12°C); predilige l’invecchiamento in botti di rovere.

Servire il vino alla giusta temperatura è importante! Hai letto l’articolo sulle cantinette per vino ?

Accompagna piatti di pesci tipici del luogo, crostacei e formaggi, anche se l’abbinamento ideale è con i dolci dagli ingredienti ricchi come mandorle – pistacchi come da tradizione siciliana.

Aziende vinicole: Cantine

Tra le migliori cantine che producono il vino da uva Zibibbo a denominazione Terre Siciliane IGT:

  • Donnafugata
  • Martinez
  • Cantine Pellegrino
  • Marco De Bartoli

Tra i vini che abbiamo selezionato troviamo:

  • Lighea di Donnafugata, Zibibbo DOC di Sicilia
  • Laus Zibibbo, vino liquoroso dal colore giallo paglierino della cantina Martinez
  • Pietranera Zibibbo di Pantelleria, vino secco bianco della cantina Marco De Bartoli

Domande Frequenti

A che temperatura servire lo Zibibbo?

Il vino Zibibbo si consiglia di servirlo freddo ad una temperatura tra 8°C e 12°C in base al tipo di bottiglia.

A che temperatura si beve il vino Zibibbo liquoroso?

E’ consigliato bere questo vino ad una temperatura compresa tra 8°C e 12°C

Quanto costa una bottiglia di Zibibbo?

Il prezzo dello Zibibbo varia a seconda della cantina che lo produce. Troviamo prezzi a partire da 10 € fino a superare le 25 euro a bottiglia.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.