Le migliori slow cooker del 2017

La vita frenetica e la mancanza di tempo libero hanno reso il momento del cucinare un evento accidentale. Fortunatamente sono nate le slow cooker, pentole elettriche, capaci di cuocere autonomamente, e a bassa temperatura, una grandissima varietà di piatti.

Un esempio di slow cooker moderna e famosissima è la crock pot, marchio ormai noto nel mondo dei dispositivi da cucina per la sua affidabilità.

La migliore!
Crock-pot slow cooker 5,7 l
5,7 l di manicaretti Crock-pot slow cooker 5,7 l
Solo 230 watt di consumi per cucinare tutto quello che vuoi senza muovere un dito. Sarà nonna a chiederti il segreto del tuo Ragù!
Scopri l'offerta

Queste pentole sono pensate non solo per preparare piatti caldi in modo quasi totalmente automatico, ma anche per risparmiare sui consumi di gas ed elettricità.

Le caratteristiche che accomunano ogni slow cooker sono essenzialmente 5: eccole!

5 caratteri fondamentali delle migliori slow cooker

Esistono tantissimi tipi di pentole elettriche, capaci di far risparmiare anche moltissimo, sulla bolletta.

Pentola a pressione elettrica, multicooker, robot da cucina, slow cooker: la scelta è assicurata, e l’indecisione pure.

Tra queste, la slow cooker è fra le più amate, nel Nord Europa e negli Stati Uniti di certo. Le ragioni sono diverse. Una è l’autonomia, un’altra il risparmio di tempo, ma di recente, grazie alla diffusione di nozioni più accurate sul buon mangiare ed il salutismo, se n’è affermata anche un’altra.

La ragione che più di tutte oggi ha reso questo prodotto ancora più popolare è la cottura lenta a bassa temperatura, processo che permette di mantenere praticamente inalterate le proprietà nutritive degli alimenti.

Chiaramente, più la pentola è di qualità, maggiori sono i vantaggi del suo utilizzo.

La qualità di uno strumento come questo può essere misurata attraverso pochi aspetti essenziali, legati principalmente alla struttura ed alla funzionalità dell’elettrodomestico.

Dimensioni e capacità

slow cooker zuppe

Se si desidera acquistare una pentola elettrica, prima di ogni cosa bisogna tenere in considerazione le dimensioni del nucleo familiare per il quale si andranno a preparare le pietanze.

Le slow cooker infatti non sono più solo piccoli strumenti per single in carriera; sono diventate strumenti indispensabili anche nelle grandi famiglie.

La struttura si è così adattata alle esigenze del nuovo pubblico. Sono cambiate le dimensioni, tanto che oggi si trovano pentole da 2 porzioni come da 8.

La capacità di una slow cooker oggi può andare da appena 1,5 l a 6,5 – 7 l, che determinano poi il numero di porzioni.

Una capienza di 5,7 l, formato abbastanza comune, corrisponde ad esempio a 6 coperti.

Nel valutare questo aspetto bisogna tenere in considerazione un fatto: la pentola non verrà mai riempita completamente, a meno che non si voglia rischiare una cottura poco uniforme, perciò le quantità saranno sempre leggermente inferiori rispetto ai calcoli. Tenetene conto.

Forma

Anche se un formato tondo può sembrare più accattivante dal punto di vista estetico, è assodato che la cottura delle pentole elettriche ovali avviene in maniera più uniforme.

Una pentola ovale è più versatile e permette di cucinare tipi di alimenti più eterogenei, anche dalle forme allungate.

In più ha una maggiore superficie, la quale migliora la resa in cottura.

Questa è una questione anche di tipo energetico. La pentola a cottura lenta è pensata per risparmiare. Quelle di forma tonda però disperdono maggiore energia termica, generando un maggior consumo.

Se il risparmio è una delle ragioni per cui la comprate questo fatto potrebbe interessarvi.

Accessori e struttura

Crock pot e simili hanno sempre una fattura comune: una parte interna costituita da una resistenza, ed un recipiente, ed una porzione esterna, formata da una base di metallo ed un coperchio.

Le caratteristiche di questi elementi della macchina influenzano i consumi e la buona riuscita delle ricette, perciò la loro qualità non può essere sacrificata.

La base esterna dovrebbe essere sempre di metallo, possibilmente acciaio inox, scelta ottimale per le sue capacità isolanti e di resistenza.

Meglio scegliere sempre pentole con recipienti interni in ceramica antiaderente. Un’eccezione può essere fatta solo nel caso del sotto-vuoto.

La porzione che forse viene sottovalutata più di tutte in una slow cooker è però il coperchio. Eppure è essenziale. Ne esistono di varie materie, ma le più frequenti sono acciaio inox, ceramica e vetro.coperchio slow cooker

Il coperchio isola l’ambiente interno, evitando evaporazioni eccessive, perdite di succhi e vitamine, perdite di calore.

Il migliore è quindi quello in vetro, che permette di controllare il processo di preparazione senza mai alterare la cottura e la temperatura. Gli altri materiali infatti non sono trasparenti.

Se poi volete un elettrodomestico davvero eccezionale, accertatevi anche che sia munito di altri piccoli optionals inclusi nel prezzo, come una paletta per mescolare le pietanze, un misurino e vasche speciali per scolare e per la cottura a vapore.

Potenza

L’acquisto di un prodotto di questo tipo è spinto spesso da una necessità o da un’opportunità affascinante; la possibilità di risparmiare sulla bolletta del gas, preparando comunque alimenti che richiedono una lunga o lunghissima cottura.

Chiaramente il risparmio dipende non solo dalla potenza dell’apparecchio, comunque l’aspetto più rilevante, ma anche dalle caratteristiche strutturali della pentola elettrica, delle quali abbiamo già parlato.

Una slow cooker può avere gradi di potenza estremamente variabili. Le classiche si aggirano attorno ai 75 watt, ma se la cottura lenta è solo una dell opzioni della pentola elettrica, il consumo può raggiungere anche i 1000 watt.

Tutto va ad influenzare le temperature raggiungibili. Una slow cooker pura può raggiungere dagli 85°C ai 150°C. La scelta dipende dalle necessità.

Funzioni

clow cooker brasato

Abbiamo appena parlato di “slow cooker pura”, termine improprio indicativo però della quantità di elettrodomestici dalle caratteristiche intermedie ormai disponibili in commercio.

Analizzeremo solo gli elementi di base di questi dispositivi.

La funzionalità delle pentole elettriche, non troppo ricche di sistemi opzionali, si determina analizzando le caratteristiche della programmazione.

Questa può essere esclusivamente manuale, oppure anche automatica. Nel primo caso, la regolazione dei parametri di cottura avviene attraverso due semplici manopole, una per la temperatura e una per il tempo.

Nel secondo caso può essere presente un display per la programmazione e pulsanti appositi.

Di solito il tempo programmabile non supera mai le 10 ore, range sempre sufficiente alla preparazione di qualsiasi piatto.

Le migliori pentola a pressione elettrica e a cottura lenta sono anche caratterizzate dalla presenza di funzioni molto utili, soprattutto se la motivazione principale di utilizzo è la mancanza di tempo.

Queste sono il sistema per tenere al caldo le pietanze e la funzione sauté.

Meglio anche optare per modelli con sgancio rapido del coperchio a fine programma. questo espediente vi permetterà di non scuocere mai i cibi ed evitare eccessivi accumuli di pressione nella porzione interna della macchina.

La migliore slow cooker di oggi

Tutte le caratteristiche che abbiamo imparato ad apprezzare delle pentole a cottura lenta sono presenti nella moderna crock pot.

La migliore!
Crock-pot slow cooker 5,7 l
5,7 l di manicaretti Crock-pot slow cooker 5,7 l
Solo 230 watt di consumi per cucinare tutto quello che vuoi senza muovere un dito. Sarà nonna a chiederti il segreto del tuo Ragù!
Scopri l'offerta

Il termine crock pot è diventato sinonimo stesso di slow cooker, fatto che testimonia l’affidabilità inossidabile di questo prodotto.

Esistono tantissimi modelli di pentola crock pot, ma la migliore è probabilmente quella da 5,7 l, modello SCCPBPP605-050. Leggi la recensione completa.

Rientra a pieno in quella che abbiamo definito la categoria delle “slow cooker pure”, cioè dedicate esclusivamente alle preparazioni lente ed accurate.

Grazie ad un consumo di 230 Watt, è contemporaneamente una delle più potenti sul mercato ma anche delle più efficienti energeticamente.

E’ munita di programmazione manuale ed automatica con display digitale, che permettono di pianificare fino ad 8 ore di cottura.

Le modalità di funzionamento sono in realtà 3: low, high e warm, dedicate ognuna a temperature e tempi differenti.

Strutturalmente è il top, con interno in ceramica e coperchio in vetro trasparente. Ha un unico difetto: può essere spenta solo manualmente.

L’alternativa più piccola alla crock pot SCCPBPP605-050, è la sorellina da 2,4 l.

slow cooker crock pot 2,4 l
E pensare che eri piccola... slow cooker crock pot 2,4 l
180 watt di potenza per risparmiare sulla bolletta ma non sul gusto
Scopri l'offerta

Pensata per le coppie, ha una potenza di 180 watt che comunque permette di gestire 3 funzioni di cottura. Strutturalmente è come la migliore, in acciaio inox, ceramica e vetro. Cambia in pratica solo la capacità, chiaramente più ristretta.

Scegliere sarà solo una questione di fame.

La slow cooker più versatile

Non vi basta la cottura lenta ma volete molta più di libertà di movimento?

La pentola elettrica a cottura lenta che fa al caso vostro è allora la Redmond M4502E.

Versatile
Slow cooker - multi-cooker Redmond M4502E
cosa farai con 34 programmi? Slow cooker - multi-cooker Redmond M4502E
La cottura lenta è il suo forte, tanto da poter programmare fino a 24 ore di preparazione. Pronto a sbizzarrirti ?
Scopri l'offerta

In realtà, nel caso di questo prodotto dovremmo parlare più di multi cooker che altro. Effettivamente frigge, soffrigge, cuoce a vapore e fa molto ma molto di più. La base è comunque quella di una slow cooker, nonostante sia sviluppata in modo impensabile.

La potenza necessaria a supportare tutto questo è un po’ più alta rispetto agli standard, 860 watt, ma permette comunque di cucinare con un grande risparmio rispetto a quello che si otterrebbe con il gas.

La capacità di 5 litri permette di preparare porzioni abbondanti per 4 persone.

Come frequente ha l’unico difetto di poter essere avviata solo manualmente, ma ha display e programmazione ultra-personalizzabili, perciò la mancanza praticamente non si percepisce.

La migliore per il sottovuoto

La cottura sottovuoto è la nuova frontiera del mangiare di lusso. Chef e grandi dell’enogastronomia ne stanno cantando le lodi.

Perché non provarla a casa allora ? E’ possibile proprio grazie ad un tipo particolare di slow cooker, la Klarstein Jacuzzi.

sottovuoto
Slow cooker sottovuoto Klarstein Jacuzzi
Per una conservazione spaziale Slow cooker sottovuoto Klarstein Jacuzzi
La cottura sottovuoto è l'ultima frontiera dell'alta cucina. Perché non sfidare i grandi chef anche a casa vostra?
Scopri l'offerta

*Quando l'articolo è stato scritto il prezzo era EUR 101,99.

Il sottovuoto è un tipo di preparazione specifico che permette di mantenere internamente, soprattutto alle carni, i succhi e quindi anche le molecole responsabili della sapidità dei cibi.

Le pentole elettriche per la cottura sottovuoto permettono di produrre le caratteristiche di temperatura perfette per questa tecnica.

La Klarstein in particolare grazie alla sua struttura solida in acciaio inox spazzolato ed il coperchio in vetro permette di osservare tutto il processo.

Per cuocere sono necessari appositi sacchetti, acquistabili separatamente, ma tutto il resto è incluso nel prezzo.

La programmazione può avvenire grazie ad un moderno schermo LCD frontale. Il tempo di cottura è selezionabile anche a scatti, da 30 minuti a ben 72 ore!

Date le caratteristiche intrinseche del sistema sottovuoto non possono essere raggiunte temperature più elevate di 90 °C, ma la cosa permette di risparmiare in potenza ed energia.

Dovrete abituarvi ai sacchetti al posto della pentola, ma vi assicuriamo che una volta assaggiate le prime pietanze, non sarà più un problema a cui penserete. Se dal 1974 questa tecnica resiste e sta diventando sempre più popolare, un motivo ci sarà, no?

Come abbiamo scelto i migliori

Il mondo delle slow cooker è molto vario perciò abbiamo deciso di selezionare un’opzione di qualità per ognuno dei sottogruppi che, nel tempo, si sono andati a sviluppare nel campo delle pentole elettriche.

Ciò per rispondere a tutti i tipi di esigenze, dal più pratico al più estroso. Naturalmente ci siamo mantenuti in una fascia di prezzo abbordabile, capace di assicurare qualità ma allo stesso tempo risparmio.

Conclusioni

Che vogliate una pentola a pressione elettrica per velocizzare le preparazioni a basse temperature o sfidare il ragù delle tagliatelle di Nonna Pina la soluzione è unica: una slow cooker.

Come abbiamo visto ce ne sono una marea, più o meno potenti, capaci di far risparmiare davvero tempo e denaro, ma grazie alle semplici accortezze imparate, scegliere non sarà più un problema. Andrete a colpo sicuro!

Voi pensate a cosa cucinare, al resto penserà la vostra nuova slow cooker.

Recensioni slow cooker:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here