Piscine interrate, quale scegliere?

0
528
visualizzazioni
piscine interrate

Avete deciso di fare il grande salto e volete acquistare una piscina? Bene! Avete scelto di acquistare una piscina interrata per avere una struttura che duri tanti anni, dia maggior valore alla vostra casa e abbia un piacevole effetto estetico? Ottimo!

Ma quale piscina interrata scegliere?




La domanda non è scontata, anzi quello che deciderete ora influenzerà durata, costi, manutenzione e utilizzo della vostra piscina. Per questo motivo, se state per scegliere una piscina interrata, vi consigliamo di leggere questo articolo per capire quali sono le vostre esigenze principali e quale tipologia di piscina interrata vi risponde in maniera più completa.

La scelta non comprende solo ed unicamente la tipologia del materiale di costruzione ma anche altri aspetti collegati: filtrazione (a skimmer o a sfioro), forma della piscina, dimensione, rivestimenti, costi.

Quali piscine interrate scegliere: i materiali

In questo articolo parleremo quindi delle caratteristiche, dei pro e dei contro delle principali tipologie di piscine in commercio. Siamo consapevoli che le ragioni per scegliere una piscina piuttosto che un’altra a volte dipendono da fattori imprevedibili e che ogni anno, nel mercato, spuntano nuove interessanti tipologie di costruzione: nonostante ciò, questa guida vi sarà utilissima nel scegliere il giusto modello di piscina interrata e non pentirvi dopo poco tempo dall’acquisto!

Piscine interrate in cemento armato

piscina-interrata-cemento-armato





Le piscine in cemento armato sono la soluzione utilizzata da più tempo e, per questa ragione, la più diffusa. Per l’idea di solidità che dà il cemento, molte persone sono portate a pensare che questa sia la miglior soluzione per una piscina interrata di lunga durata ma non è così, o almeno non lo è più da qualche decennio.

La costruzione in cemento armato con le casseforme in legno ha bisogno di un’alta precisione in fase di costruzione, particolarmente se si sceglie di realizzare una piscina a sfioro, in cui i centimetri di tolleranza del cemento armato possono fare la differenza sulla riuscita o meno della tracimazione completa dell’acqua.

A causa della precisione richiesta è consigliabile rivolgersi a ditte altamente specializzate, con personale esperto nella realizzazione di piscine e non a una ditta edile generica che ha poca dimestichezza con le problematiche.

Anche tutti gli altri componenti della vasca non vanno scelti casualmente ma devono essere adatti all’utilizzo in una piscina che comporta stress particolari sui materiali.

Costi

La costruzione di una piscina in cemento armato è la più costosa tra quelle disponibili, soprattutto per la voce montaggio e installazione dove pesano i lavori edili necessari., mentre è relativamente economica per l’acquisto dei materiali.

Rivestimenti possibili

Le piscine in cemento armato possono essere rifinite con quasi tutti i rivestimenti esistenti, dalla membrana armata in PVC, alle piastrelle, al mosaico alla pietra naturale alle resine o vernici.

Personalizzazione

Il cemento armato offre una libertà di personalizzazione pressoché totale per quanto riguarda forme e dimensioni.

Vantaggi e svantaggi

  • Lunga durata della struttura se ben progettata e realizzata.
  • Ampie possibilità di personalizzazione per forma e rivestimento.
  • Elevati costi di costruzione.
  • Problematiche relative ad eventuali crepe che vadano a corrodere l’armatura interna.
  • Necessità di una progettazione ed una realizzazione di alta precisione.
  • Elevata dispersione termica del cemento.
  • Lunghi tempi di costruzione ( che possono esseri contenuti ad esempio utilizzando casseri a perdere ).

>> Scopri le piscine interrate in cemento <<

Piscine in pannelli d’acciaio

piscina-in-pannelli

Le piscine in pannelli d’acciaio sono una soluzione sviluppata da circa 50 anni ma solo più recentemente sono diventate lo standard per le piscine residenziali in Italia, in quanto offrono un’ottima sintesi tra la durata di una piscina in muratura e la velocità di installazione di una piscina prefabbricata, con costi chiavi in mano in linea o leggermente più bassi di altre tipologie.

La struttura delle piscine in pannelli d’acciaio prevede la predisposizione di una soletta in cemento spessa circa 15 centimetri che può essere piana o inclinata, a seconda della piscina che si vuole realizzare. Su questa base vengono poi montati i pannelli d’acciaio modulari (solitamente acciaio zincato o acciaio inox) che costituiscono le pareti della struttura a cui si aggiungono dei contrafforti laterali che rendono la struttura autoportante.

La costruzione con pannelli d’acciaio può essere piuttosto veloce, non richiedendo altre opere edili oltre alla soletta ed è inoltre sia robusta che flessibile: una buona opzione in zona sismica. La struttura prefabbricata richiede un grado di precisione meno stringente in fase di costruzione, semplificando questa fase.

Costi

Il prezzo di queste piscine si colloca sulla mediana delle piscine interrate mentre è probabilmente la scelta più vantaggiosa per quanto riguarda il rapporto qualità/costo, a patto di acquistare un materiale di buona qualità.

Rivestimenti possibili

Le piscine in pannelli possono essere rivestite solo con la membrana armata in PVC, che comunque offre una buona gamma di colori ed effetti tra cui scegliere. È la soluzione più utilizzata in generale anche perchè è facilmente sostituibile in caso di danneggiamenti.

Personalizzazione

È possibile tranquillamente realizzare forme libere ripiegando i pannelli per ottenere varie curvature. Anche la profondità è regolabile tramite la soletta di cemento che può avere una forma concava per la cosiddetta “buca tuffi”.

Vantaggi e svantaggi

  • Lunga durata della struttura con materiali di qualità.
  • Discrete possibilità di personalizzazione per la forma.
  • Velocità di esecuzione.
  • Buona tenuta sismica ( non assoggettabili alla normativa se sotto i 2 metri ).
  • Buon rapporto qualità/prezzo.
  • facilità di ristrutturazione.
  • Rivestimenti limitati alla membrana PVC

>> Scopri le piscine interrate in pannelli d’acciaio <<

Piscine in casseri di polistirolo a perdere

costo piscina

Le piscine in casseri di polistirolo a perdere sono una soluzione alternativa al cemento armato gettato in opera e offrono alcuni vantaggi non indifferenti rispetto a queste: sono più veloci da costruire, più economiche ed offrono un ottimo isolamento termico.

Si tratta di blocchi vuoti di polistirolo che vanno appoggiati uno sull’altro e al cui interno viene inserita la rete metallica per armare il cemento. In questo modo si ottengono facilmente le pareti della vasca risparmiando sul lavoro del carpentiere.

Per l’installazione, a questo punto, non resta che effettuare la colata di cemento e aggiungere il rivestimento, oltre all’installazione di tutti gli impianti. I casseri di polistirolo sono solitamente in EPS (Polistirolo Espanso Sintetizzato) e possono essere sia dritti che curvi, con possibilità limitate.

Costi

Il prezzo di queste piscine è interessante per chi vuole realizzare una piscina in muratura, poichè con i casseri in EPS può avere un prodotto simile ad un prezzo inferiore.

Rivestimenti possibili

Teoricamente a queste piscine sono applicabili tutti i rivestimenti, anche il mosaico ma, per evitare problemi, consigliamo di utilizzare una normale membrana PVC.

Personalizzazione

Si possono realizzare forme arrotondate ma la scelta delle raggiature è limitata rispetto al cemento o ai pannelli d’acciaio.

Vantaggi e svantaggi

  • Ottimo isolamento termico.
  • Esecuzione più veloce del cemento in opera.
  • Buon rapporto qualità/prezzo.
  • Rivestimenti limitati alla membrana PVC.
  • Non può essere soggetta a calcolo di sismicità da parte di un ingegnere.
  • Limitate possibilità di personalizzare le forme.
  • Difficoltà di interventi di riparazione.

>> Scopri le piscine interrate in casseri <<

Piscine in vetroresina monoblocco

piscina-vetroresina

Le piscine in vetroresina sono solitamente strutture monoblocco o a due blocchi, vasche simili possono anche essere realizzate in polipropilene. Si tratta di una scelta abbastanza interessante per la propria piscina poichè permette di scegliere tra varie forme molto particolari di struttura ed è veloce da installare.

La vasca monoblocco va semplicemente appoggiata nello scavo, dopo aver messo a bolla il terreno ed aver realizzato una soletta. Questo permette di realizzare l’installazione in pochissimo tempo, non essendo necessario neanche installare un rivestimento. La parte più complessa nell’acquisto di una piscina in vetroresina è probabilmente il trasporto.

Costi

Le piscine in vetroresina sono molto costose per quanto riguarda il materiale, mentre i costi si abbattono se guardiamo all’installazione. Facendo una stima chiavi in mano, sono comunque più costose della media, tranne forse per vasche di piccole dimensioni.

Personalizzazione

Le forme disponibili sono molte ma qui il limite non è la fantasia, bensì quello che propone il mercato.

Vantaggi e svantaggi

  • Installazione molto veloce.
  • Nessun rivestimento necessario.
  • Possibilità che si creino crepe nella resina, difficilmente riparabili. Per questo i terreni devono essere altamente stabili.
  • Problematiche con le falde acquifere sottostanti che, se risalgono, possono addirittura far galleggiare la vasca, come una barca.
  • Trasporto molto problematico e costoso.

>> Scopri le piscine interrate in vetroresina monoblocco <<

Piscine in lamiera d’acciaio

piscina-lamiera-acciaio

Questa è la tipologia di piscine prefabbricate più economica, può costare anche il 40% in meno di altre soluzioni non garantendo però la stessa durata nel tempo. La lamiera d’acciaio è una soluzione adottata sia per le piscine interrate che per quelle fuori terra, con i dovuti accorgimenti.

In sostanza si tratta di un rotolo di lamiera che va srotolato seguendo dei profili appoggiati su una base di cemento di circa 15 centimetri. Il rivestimento viene poi effettuato con un liner a sacco presaldato.

Costi

Semplicemente le piscine interrate più economiche presenti sul mercato, ideali per i budget più stretti senza rinunciare alla bellezza di una piscina interrata.

Rivestimenti possibili

Queste piscine sono rivestibili sono con liner a sacco in PVC o comunque membrana PVC da saldare.

Personalizzazione

Le forme disponibili sono tutte arrotondate per seguire il rotolo di lamiera. Sono comunque disponibili forme ovali, circolari e ad otto.

Vantaggi e svantaggi

  • Prezzo molto economico.
  • Installazione veloce.
  • Buon rapporto qualità/prezzo.
  • Rivestimenti limitati alla membrana PVC.
  • Limitate possibilità di personalizzare le forme.
  • Durata nel tempo ridotta solitamente intorno ai 10 anni.

>> Scopri le piscine interrate in lamiera d’acciaio <<

Altri fattori di scelta per le piscine interrate

Piscina a skimmer o piscina a sfioro?

Qui i fattori principali da valutare sono il costo, l’estetica e la dimensione della piscina. Per piscine molto grandi, diciamo dai 20 metri, lo sfioro è l’unica soluzione applicabile, in quanto gli skimmer non garantirebbero sufficiente ricircolo. Per quanto riguarda i costi, lo sfioro incide moltissimo sul prezzo finale, anche fino al 25 – 30%.

Sull’estetica invece, è abbastanza evidente che le piscine a sfioro hanno un aspetto più elegante, oltre a permettere di utilizzare tutta l’altezza della vasca. Ci sono però anche soluzioni intermedie con una resa estetica piuttosto buona come lo skimmer sfioratore: uno skimmer dalla forma più allungata che può stare più a ridosso del bordo vasca.

Dimensioni della piscina

Le dimensioni dipendono dall’uso che avrà la piscina, da quanta gente la frequenterà mediamente e da quanto spazio avete a disposizione.

Per piscine ad uso natatorio residenziale si consigliano forme rettangolari allungate, lunga non meno di 15 metri (altrimenti dovrete virare troppe volte, a meno che non installiate un sistema di nuoto controcorrente). Se utilizzate la piscina per tuffarvi dal trampolino è consigliabile fare una buca tuffi di almeno 2 metri.

Considerate sempre che i costi finali e di manutenzione sono strettamente dipendenti dalla dimensione della vostra piscina.

Ora avete tutto ciò che vi serve per farvi un’idea più precisa della piscina che vi serve, pronti a cominciare?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here